rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Le indagini

Cadavere trovato sotto un cavalcavia con ferite da taglio: svolta sull'omicidio

I carabinieri hanno fermato un uomo: avrebbe già ammesso le sue responsabilità. Il caso a Ventimiglia

Un cittadino sudanese, irregolare in Italia, è stato fermato nella notte dai Carabinieri della Compagnia di Ventimiglia e del Nucleo Investigativo di Imperia per l'omicidio di un giovane connazionale, rinvenuto cadavere, ieri, sotto al cavalcavia di Roverino, a Ventimiglia. La vittima, che non aveva con sé documenti, presentava diverse ferite da taglio all'addome e alla schiena. 

Il presunto responsabile dell'omicidio è stato identificato durante le fasi di ricerca del responsabile dell'evento condotte dai militari contestualmente agli accertamenti tecnici eseguiti sul posto. All'avvicinarsi dei Carabinieri che stavano procedendo all'identificazione di altri stranieri presenti nell'area e lo avevano scorto con una profonda ferita da taglio alla mano, l'uomo ha ammesso la propria responsabilità nell'aggressione fatale. Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti finalizzati a definire il contesto in cui la vicenda è maturata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere trovato sotto un cavalcavia con ferite da taglio: svolta sull'omicidio

Today è in caricamento