rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Il delitto / Viterbo

Bimbo ucciso a Vetralla, la mamma è ricoverata sotto shock: ''Non riesce a parlare''

La donna non ha ferite, ma il trauma per il brutale omicidio del figlio Matias è stato devastante. Il marito, autore del delitto, si trova nello stesso ospedale in prognosi riservata

È sotto shock Majrola, la mamma di Matias, il bimbo di 12 anni ucciso da padre nel pomeriggio di ieri con una coltellata al collo. La donna non ha ferite o contusioni, ma è stata portata all'ospedale Belcolle di Viterbo: il trauma per quanto successo è talmente violento da impedirle di parlare e di reagire.

Nel medesimo nosocomio si trova anche l'ex marito della donna, in arresto per l'omicidio del piccolo. Lei stessa lo ha trovato privo di conoscenza in un'altra stanza dell'appartamento in via Luzi, rispetto a dove invece si trovava il corpicino esanime del figlio. Per il piccolo, colpito al collo, sono stati inutili i soccorsi. Il padre, un 44enne polacco, è stato invece portato in ospedale in codice rosso e sono in corso gli esami tossicologici.

L'uomo era stato ricoverato in una clinica romana per Covid e si era negativizzato dopo i 21 giorni di isolamento. Libero di uscire, è tornato nella abitazione della ex e del bambino alla quale gli era stato fatto divieto di avvicinarsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo ucciso a Vetralla, la mamma è ricoverata sotto shock: ''Non riesce a parlare''

Today è in caricamento