Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Yara, la difesa di Bossetti: "Indagate anche su altri due omicidi"

I legali della difesa chiedono alla Corte di acquisire i fascicoli degli atti relativi all'omicidio di Eddy Castillo e al decesso di Sarbjit Kaur: "Ferite molto simili"

L'unico imputato per l'omicidio di Yara Gambirasio, Massimo Bossetti, prova a gettare fango sulla famiglia della giovane 13ennne di Brembate. E' successo al processo in corso a Bergamo. Bossetti mai prima aveva rivolto parole al riguardo dei genitori della ragazzina. Pochi giorni fa invece, come riporta il settimanale di cronaca "Giallo", il muratore nel corso dell'ultima udienza ha usato parole durissime contro Fulvio Gambirasio, il padre della vittima.

"Mi sono meravigliato - ha detto Bossetti ai giudici in aula - di averlo visto là al lavoro mentre tutti cercavano sua figlia, e ho pensato che non è un papà normale uno che fa così. Del lavoro cosa importa in questi casi!".  E poi ancora: "Io al suo posto mi sarei comportato diversamente da lui, sarei andato in giro coi carabinieri a cercare mia figlia. Mia figlia è mia figlia, al diavolo il lavoro. Ho pensato 'questo non è un papà normale'".

A fine udienza un colpo di scena. I legali della difesa chiedono alla Corte di acquisire i fascicoli degli atti relativi all’omicidio di Eddy Castillo (ucciso vicino al campo di Chignolo quaranta giorni prima del ritrovamento di Yara) e del decesso di Sarbjit Kaur, ventunenne indiana trovata priva di vita nel fiume Serio a Cologno un mese dopo la scomparsa della tredicenne di Brembate Sopra: il caso era stato archiviato come suicidio.

Una richiesta, tra l’altro, che la difesa aveva già fatto alla Corte e che era stata rigettata perchè non attinente al caso. I legali di Bossetti insistono: "Le lesioni sul corpo della giovane indiana sono simili a quelle sul corpo di Yara".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yara, la difesa di Bossetti: "Indagate anche su altri due omicidi"

Today è in caricamento