rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Dramma sul lavoro / Lecce

Il camion urta i cavi elettrici: operaio di 29 anni muore folgorato

Tragedia in un campo fotovoltaico a San Donato di Lecce: durante le operazioni di scarico, il mezzo sui si trovava la vittima ha urtato i cavi dell'alta tensione. L'incidente è avvenuto davanti ai colleghi: inutile la corsa in ospedale

Un operaio di 29 anni, A.T., ha perso la vita nella tarda mattina di oggi, lunedì 28 marzo 2022, mentre stava effettuando dei lavoti presso un impianto fotovoltaico nelle campagne di San Donato di Lecce. Durante le manovre di scarico merce dal camion, il braccio meccanico su cui lavorava il giovane ha urtato i cavi dell'alta tensione. La corsa verso l'ospedale purtroppo si è rivelata inutile: per il 29enne non c'è stato nulla da fare.

L'ennesima incidente sul luogo di lavoro, costato la vita ad un giovane operaio, colpito da una violenta scossa elettrica sotto gli sguardi impotenti dei colleghi. Soccorso immediatamente dal personale del 118, fatto sopraggiungere, il 29enne è stato defibrillato sul posto e poi accompagnato in “codice rosso” dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce per essere affidato al personale medico.

Al momento l’operaio è stato sottoposto a una serie di accertamenti, come previsto dal protocollo sanitario, ma non si conosce l’entità delle lesioni riportate. Sul luogo dell’infortunio sono nel frattempo giunti anche i carabinieri della stazione di San Cesario di Lecce, i vigili del fuoco, il personale della società elettrica Enel e gli ispettori dello Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro della Asl. Spetterà a questi ultimi ricostruire la dinamica dell'accaduto e fare chiarezza su eventuali resposabilità da parte di qualcuno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il camion urta i cavi elettrici: operaio di 29 anni muore folgorato

Today è in caricamento