rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Italia

Vittima di violenze "ordina una pizza" al 112 per chiedere aiuto: la straziante telefonata

Ha fatto finta di ordinare una pizza, ma invece era al telefono con il 112. Il poliziotto subito ha compreso la situazione e ha mantenuto la calma inviando sul posto una pattuglia 

"Vorrei ordinare una pizza d’asporto, portatela a questo indirizzo". Si trattava in realtà di una richiesta d’aiuto. La donna che con mano tremante ha preso in mano il telefono era infatti minacciata e picchiata dal suo compagno. A scatenare quello che probabilmente è stato solo l’ennesimo litigio tra i due era stata la tv rotta, un malfunzionamento che per chissà quale ragione l’uomo attribuiva proprio alla compagna. E giù botte e percosse. Non solo alla donna, ma anche al figlio di dieci anni.

La vittima, di origini sudamericane ma domiciliata a Torino, ha capito che era arrivato il momento di chiedere aiuto e ha preso il telefono e dopo essersi chiusa nella camera del figlio - trattenendo a stento le lacrime - ha chiamato il 112. Quando l’operatore ha risposto ha usato una stratagemma per specificare l'indirizzo e il piano della palazzina in cui abitava. 

L'operatore ha subito capito come non si trattasse di un errore bensì di una esplicita richiesta di aiuto. E, nei minuti che sono occorsi per inviare all’indirizzo fornito una pattuglia della Squadra Volante, ha tenuto la donna in linea dandole delle indicazioni utili per sottrarsi ad ulteriori attacchi da parte di quell'uomo.

Quando il campanello di casa ha suonato, il compagno violento è andato ad aprire la porta ma con suo grande stupore, al posto del fattorino con la pizza, ha trovato i poliziotti. L’uomo è stato arrestato per "lesioni" ed allontanato dalla casa familiare. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittima di violenze "ordina una pizza" al 112 per chiedere aiuto: la straziante telefonata

Today è in caricamento