Giovedì, 26 Novembre 2020
FIRENZE

Ordinano quattro bicchieri di vino: quando arriva lo scontrino scoppia il parapiglia

A Firenze aggredito il titolare di un'enoteca. Sul posto è stato necessario l'intervento della polizia

Foto d'archivio

Il conto è troppo salato e nel locale scoppia la rissa. Succede a Firenze, dove - a riferirlo è FirenzeToday - il titolare di un'enoteca a due passi di piazza Strozzi è stato aggredito da un cittadino cinese. Il cliente si era presentato nel locale insieme a tre connazionali: i quattro avrebbero ordinato un bicchiere di vino a testa, ma quando è arrivato il conto è scoppiato il diverbio. I clienti hanno ritenuto eccessivi i 50 euro chiesti dal titolare per quattro bicchieri di vino.

In breve si è passati dalla parole ai fatti, con il turista che avrebbe preso perfino strappato la camicia al titolare pretendendo la restituzione dei soldi. Sul posto è stato necessario l'intervento della polizia.

Venezia, lo scontrino scandalizza il turista, 43 euro per 2 caffè e acqua: "Vergogna"

Non è certo la prima volta che uno scontrino ritenuto troppo alto balza agli onori delle cronache. Di recente, per citare solo un esempio, a Venezia, in un bar di piazza San Marco, una coppia di turisti non ha potuto far altro che strabuzzare gli occhi e rimanere a bocca aperta alla vista del conto: 43 euro per due caffè espressi e due bottigliette d'acqua da 250 millilitri, poco più di due bicchieri. Non è certo una novità quella dei prezzi esorbitanti in pieno centro storico in laguna, come in altre città d'arte: nella stragrande maggioranza dei casi segnalati sul menù, come ricordato più volte dai titolari dei locali. Della serie "A scanso di equivoci, prendi visione e poi sai quello che dovrai pagare"..

Spaghetti all'aragosta da 120 euro, turista infuriato pubblica su Fb la foto dello scontrino 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinano quattro bicchieri di vino: quando arriva lo scontrino scoppia il parapiglia

Today è in caricamento