Mercoledì, 14 Aprile 2021
Catanzaro

"Il tumore è inoperabile", i concittadini raccolgono i soldi per pagargli l'operazione salvavita

La storia di Orlando Fratto, 35enne di Soverato. Grazie ai soldi e alla generosità dei suoi concittadini è potuto volare fino a New York per farsi operare da un chirurgo con una tecnica innovativa

Gli avevano detto che il suo cancro era inoperabile, ma lui non si è arreso e grazie a una colletta organizzata in paese ha raccolto i soldi necessari per volare dalla Calabria a New York ed essere operato con successo da un chirurgo con una tecnica all'avanguardia. 

E' la storia di Orlando "il guerriero" Fratto, 35enne di Soverato, in provincia di Catanzaro. Nel 2016 aveva scoperto di avere un sarcoma alla gamba. Dopo l'operazione, un anno e mezzo dopo il tumore era tornato, attaccando l'addome. A novembre 2017 i medici gli avevano dato due settimane di vita, come riporta Il Giornale

Cercando informazioni, Cristiana, la sua fidanzata, ha scoperto che a New York opera il chirurgo giapponese Kato Tamoaki, esperto in trapianti multipli e di una particolare tecnica di rimozione dei tumori addominali. Ma i costi per Orlando e la sua famiglia erano proibitivi. I suoi concittadini hanno deciso quindi di aiutarlo, organizzando partite di calcio, spettacoli teatrali e raccolte fondi per mettere insieme la somma necessaria a permettergli l'intervento. In campo è scesa anche l'azienda sanitaria Asp, che ha anticipato il 70% dei costi.

L'operazione è durata circa 10 ore e il chirurgo ha rimosso una massa tumorale di 30 centimetri per 50. Orlando ora sta bene. "Non voglio più sentir dire che in giro c'è gente cattiva. Purtroppo ce n'è, ma la stragrande maggioranza è di cuore buono. Grazie perché avete aperto il cuore a tutti noi", ha detto sua madre Cosmina. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il tumore è inoperabile", i concittadini raccolgono i soldi per pagargli l'operazione salvavita

Today è in caricamento