Lunedì, 1 Marzo 2021
Milano

Va in ospedale a trovare il padre, ma era morto da un giorno

Nessuno l'ha avvertita: questa la denuncia di una donna che, soltanto dopo essere andata in ospedale a trovare il padre, ha scoperto che era deceduto il giorno precedente. Succede al Niguarda di Milano

Foto di repertorio

Arriva dall'ospedale Niguarda di Milano la storia di una donna, Laura Tramma, che era solita andare a trovare il padre tutti giorni dal 20 settembre, data del suo ricovero, fino a quando ha scoperto che era deceduto, senza che nessuno l'avesse avvertita. 

I fatti risalgono allo scorso 2 ottobre, quando la donna, intorno alle 12,30, è entrata nella stanza occupata dal padre, trovando però il letto vuoto. Come racconta l'Ansa, la donna ha subito chiesto informazioni ad un infermiere che, imbarazzato le ha detto che l'uomo era deceduto il giorno prima, alle 14 e 45, un'ora e mezza dopo che la figlia era uscita dal reparto.

Nessuno l'aveva avvertita, nonostante il suo numero telefonico fosse stato annotato in reparto, dalla reception infermieristica e dal dirigente medico del reparto stesso. Il dirigente del reparto, stando alla lettera che l'avvocato della donna ha mandato all'ospedale, ha presentato le proprie scuse senza però fornire alcuna motivazione su come la donna abbia sia venuta a conoscenza della morte del padre soltanto perché è andata a trovarlo in ospedale, a quasi 24 ore dal decesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in ospedale a trovare il padre, ma era morto da un giorno

Today è in caricamento