Domenica, 1 Agosto 2021
Violenza sui bambini / Padova

Cocaina e metadone al figlio di pochi mesi: chiusa l'inchiesta, genitori a giudizio

La vicenda risale al 2014: durante una visita i sanitari del pronto soccorso di Padova si resero conto che il piccolo era drogato

Immagine di repertorio

Mamma e papà accusati di maltrattamenti e detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, il caso choc a Padova. Come riportano i quotidiani locali, la vicenda ha avuto inizio il 16 ottobre 2014 quando durante una visita al pronto soccorso del piccolo i sanitari si resero conto che il bambino stava male perché era drogato.

Indagini chiuse

Secondo il sostituto procuratore Giorgio Falcone mamma e papà, lei 25 anni e lui 43 anni, residenti nel Padovano, hanno somministrato al figlio sostanze stupefacenti del tipo cocaina e metadone. Le indagini sono state chiuse e nei prossimi giorni il pubblico ministero chiederà il rinvio a giudizio. I genitori respingono le accuse nonostante la madre avesse ammesso l'assunzione di droga.

Il tentativo di suicidio

Dopo che la procura Minorile avviò un procedimento con la sospensione della responsabilità genitoriale. Arrivò quindi la convocazione in procura per l'interrogatorio ma i due non si presentarono e l'indomani tentarono il suicidio nel garage di casa: salvati dall'intervento di un vicino.

La notizia su PadovaOggi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina e metadone al figlio di pochi mesi: chiusa l'inchiesta, genitori a giudizio

Today è in caricamento