Domenica, 19 Settembre 2021
Omicidi / Macerata

Pamela Mastropietro, altri due fermati: sotto torchio i presunti complici di Oseghale

Chiuse le indagini. Oltre al nigeriano 29enne sono in stato di fermo Awelima Lucky e Desmond Lucky, entrambi 27enni e regolari in Italia. La relazione del medico legale: "Elementi rilevanti" che fanno pensare all'omicidio

Pamela Mastropietro

Si sono concluse le indagini per la morte di Pamela Mastropietro, la ragazza romana di 18 anni il cui corpo cadavere è stato trovato in due trolley nelle campagne di Pollenza (Macerata). Nelle ultime ore le indagini hanno avuto una svolta improvvisa e inattesa: sono stati eseguiti altri 2 fermi, uno dei quali è il nigeriano intercettato ieri a Milano.

Chi sono i tre fermati

Oltre a Innocent Oseghale, il nigeriano di 29 anni arrestato subito dopo il ritrovamento del corpo, sono dunque in stato di fermo Awelima Lucky e Desmond Lucky, entrambi 27enni e regolari in Italia.

Quest’ultimo è stato indicato dallo stesso Oseghale come lo spacciatore che ha venduto la dose mortale a Pamela. Secondo quanto emerso dagli esami effettuati sul corpo della giovane, Oseghale non avrebbe potuto sezionare il cadavere da solo. I due fermati ieri sono stati messi sotto torchio e interrogati diverse ore. Per la Procura ci sono "gravi indizi di reità a carico dei due indagati" e anche "concreto pericolo di fuga", elementi che hanno fatto propendere per il fermo. 

Ragazza uccisa a Macerata, chiuse le indagini

Nell’ambito dell’inchiesta sono state fermate in tutto tre persone, e ora la Procura ha reso noto che l’indagine viene ritenuta chiusa.

Morte Pamela, è stato omicidio?

Nuovi elementi anche sulla dinamica della morte di Pamela. L’autopsia finora non è riuscita a chiarire le cause del decesso, ma qualche indizio c’è, ma nella relazione preliminare del medico legale, si legge che ci sono "elementi significativamente rilevanti"  che fanno pensare all’omicidio.

Pamela dunque potrebbe non essere morta per overdose, ma sarebbe stata assassinata.  Secondo quanto riferiscono diversi quotidiani, oltre alla distruzione, soppressione e occultamento di cadavere, i fermati sarebbero stati accusati anche di omicidio, un’ipotesi di reato che in un primo momento sembrava caduta. 

Macerata, gli stranieri: ora abbiamo paura | Video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pamela Mastropietro, altri due fermati: sotto torchio i presunti complici di Oseghale

Today è in caricamento