Venerdì, 18 Giugno 2021
spazio

Paolo Nespoli sarà il prossimo italiano nello Spazio

Dopo Samantha Cristoforetti tocca a lui volare sulla Stazione Spaziale Internazionale. La missione prenderà il via a maggio 2017, quando l'astronauta avrà compiuto 60 anni: sarà la sua terza operazione tra le stelle

Sarà Paolo Nespoli, l'astronauta dell'Esa, il prossimo italiano nello Spazio. Lo ha annunciato ufficialmente il presidente dell'Agenzia spaziale italiana, Roberto Battiston, nel corso di una conferenza stampa a Roma.

Nespoli, classe 1957, brianzolo, ufficiale paracadutista della riserva dell'esercito, è alla sua terza missione spaziale, dopo la "Esperia" del 2007 con la Sts-120 sullo Space shuttle Discovery e la "MagISStra" del 2010 sulla Iss, prima missione di lunga durata per un italiano. La sua avventura da astronauta di Nespoli è iniziata 26 anni fa, quando nel 1989 fu selezionato fra gli otto candidati dell'Asi e quindi nel corpo astronauti dell'Esa. Appassionato di informatica, immersioni subacquee e volo (ha un brevetto da pilota per aerei da turismo), ha lavorato dal 1991 all'addestramento degli astronauti europei presso il centro dell'Esa a Colonia e poi alla preparazione dei computer di bordo della vecchia stazione spaziale russa Mir. Nel 1998 è stato ammesso al corso di addestramento nel centro spaziale Johnson della Nasa, a Houston, insieme ad un altro astronauta italiano, Roberto Vittori. Nel 2007 la prima missione, Esperia, dopo un lungo blocco dei voli Shuttle dopo la tragedia del Columbia.

Paolo Nespoli (che avrà sessant'anni quando affronterà la nuova missione) resterà a bordo della Stazione Spaziale per circa sei mesi, per compiere una serie di esperimenti scientifici ed è stato, inoltre, abilitato dalla Nasa ad assumere il comando della ISS.

La nuova opportunità di volo per l'Asi e un astronauta italiano è prevista per maggio 2017, con la expedition 52/53. L'assegnazione del nuovo astronauta da parte dell'Asi è avvenuta in collaborazione con la Nasa, nell'ambito dell'accordo firmato tra Nasa e Asi (Memorandum of Understanding) nel 1997, grazie al quale l'Italia ha fornito gli Mplm, Moduli abitativi logistici, in cambio di opportunità di volo e di sperimentazioni da effettuare a bordo dell'ISS.

Con Samantha Cristoforetti, Luca Parmitano e Roberto Vittori, Paolo Nespoli è uno dei quattro astronauti italiani tuttora in attività. A loro si aggiungono i veterani Franco Malerba, Maurizio Cheli, e Umberto Guidoni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Nespoli sarà il prossimo italiano nello Spazio

Today è in caricamento