Domenica, 11 Aprile 2021
Padova

Niente chemio per curare un linfoma, radiato medico di famiglia

Rossaro era stato condannato per omicidio colposo in relazione alla morte di un giovane con un linfoma di Hodking

L'ordine dei medici di Padova ha radiato Paolo Rossaro, il medico di famiglia condannato in Cassazine a un anno e sei mesi con pena sospesa per omicidio colposo. La condanna era arrivata in relazione alla morte di Cristian Trevisan, un camionista vicentino morto dieci anni per un linfoma di Hodgkin e curato con una terapia alternativa a base di vitamina C e integratori. 

Molti pazienti però continuano a credere nella buona fede di Rossaro e nella sua esperianza in campo medico, come ricorda PadovaOggi. Sul sito charge.org è comparsa una petizione, firmata già da 2385 persone, indirizzata al ministero della Salute a Nicolino D'autilia, presidente del consiglio degli ordini dei medici europei (Ceom). 

Rossaro à intenzionato a presentare ricorso alla Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie. "E' il Medioevo scientifico - ha commetnato - siamo tornati alla caccia alle strege, si processano le idee". Fino al pronunciamento, Rossaro potrà continuare ad esercitare la professione medica. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente chemio per curare un linfoma, radiato medico di famiglia

Today è in caricamento