rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Papa Francesco

Papa Francesco: "Ora parliamo dei preti sposati"

Il pontefice parla: l'argomento era già stato affrontato durante la messa alla Domus Santa Marta. L'ennesima apertura di Bergoglio che spacca il clero

Aveva già affrontato l'argomento, ma adesso arriva la conferma: papa Francesco ha messo nella sua agenda lo spinoso tema dei preti sposati. Tutto sarebbe successo lo scorso 10 febbraio, quando durante l'omelia della messa alla Domus Santa Marta. Alla celebrazione erano presenti sette preti che festeggiavano il loro 50° anno di sacerdozio, ma anche cinque sacerdoti che hanno lasciato il ministero perchè si sono sposati e uno di loro, don Giovanni Cereti, avrebbe sollevato l'argomento. 

L'ennesima apertura del Pontefice, dopo quelle durante il sinodo straordinario sulla famiglia, riguardo gay e l'eucarestia a divorziati e risposati. Inoltre, secondo fonti brasiliane, alcuni mesi fa il papa avrebbe scritto al cardinale Claudio Hummes una lettera sulla possibilità di avviare una riflessione sul celibato ecclesiastico relativa ai cosiddetti "viri probati" cioè a uomini di età non giovane, sposati, che conducono una vita familiare e religiosa esemplare, e ai quali alcuni ritengono che possano essere affidati compiti nella Chiesa al pari dei sacerdoti. Su questo Bergoglio sembra aver anche scritto un tweet, che confermerebbe l'indiscrezione. 


Intanto la notizia è stata ridimensionata da padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede, per il quale"non c'è nessuna lettera del Papa al cardinale Hummes sulla materia indicata" aggiungendo però che "è vero invece che il Papa ha invitato in più di una occasione i vescovi brasiliani a cercare e proporre con coraggio le soluzioni pastorali che ritengano adatte ad affrontare i grandi problemi pastorali del loro Paese".

Il cinguettio di Bergoglio sembra più rivolto ai sacerdoti romani. Il Papa ha raccontato anche un simpatico aneddoto: nel 2005, quando intervenne sul tema delle omelie ad una "plenaria" della Congregazione per il culto divino e i sacramenti, il cardinale Jorge Mario Bergoglio si beccò due rimproveri da colleghi illustri, entrambi tedeschi: il cardinale Meisner (che era l'arcivescovo di Colonia) e l'allora cardinale Joseph Ratzinger che lo riprese perché nel suo intervento mancava il "sentirsi davanti a Dio". "Aveva ragione, di questo non avevo parlato", ha rivelato oggi Papa Francesco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco: "Ora parliamo dei preti sposati"

Today è in caricamento