Tabaccaio spara e uccide un ladro, Salvini: "Sto dalla sua parte"

Il commerciante si trova in commissariato: è stato indagato per eccesso colposo di legittima difesa. Avrebbe subito sette furti in dieci anni. I fatti in provincia di Torino

Il luogo dei fatti

Dramma nella notte a Pavone Canavese, in provincia di Torino, dove un tabaccaio ha sparato ad un ladro che aveva provato a derubarlo. I fatti sono avvenuti in via Torino. Il malvivente, un ragazzo moldavo di 24 anni, è morto sul colpo. Il titolare del tabacchi, Marcellino Iachi Bonvin, avrebbe già subito sette furti in dieci anni. Ha sparato con un'arma legalmente detenuta, sembra in seguito ad una colluttazione. 

Pavone Canavese, rapina finisce nel sangue: morto un uomo

Sul posto è intervenuta la polizia, che sta ancora eseguendo i rilievi sul posto. I tre banditi avrebbe provato il colpo, ma l'allarme ha richiamato il proprietario del locale che, secondo una prima ricostruzione dei fatti, arrivato sul posto si è  trovato davanti i ladri e dopo una breve colluttazione ha sparato e ucciso uno dei banditi. Due complici del rapinatore sono invece riusciti a fuggire con duemila euro.

Le indagini sul rapinatore ucciso

Sarebbero stati esplosi sette colpi d'arma da fuoco. Il tabaccaio è stato indagato per eccesso colposo di legittima difesa. Sopra l'insegna del bar tabacchi "Winner Point", situato al confine tra Pavone e Ivrea, c'è una telecamera che però non ha ripreso l'accaduto in quanto non era attiva. Sarà dunque la polizia a dover fare luce sull'accaduto. Il tabaccaio assistito dall'avvocato Sara Rore Lazzaro, si è avvalso della facoltà di non rispondere. A quanto si apprende, il ladro non sarebbe stato armato ma in possesso di un palanchino di ferro che è stato rinvenuto sul posto.

Salvini: "Io sto col tabaccaio"

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha immediatamente espresso la sua solidariertà al commerciante che, a suo dire, "stanotte si è difeso durante l'ennesimo furto e (purtroppo) ha ucciso uno dei tre ladri, con un'arma legalmente detenuta. Nel pieno rispetto delle indagini della Procura, a lui va la mia solidarietà umana e politica: #iostocoltabaccaio", si legge nel post pubblicato dal vicepremier su Twitter.

"Totale solidarietà al tabaccaio, che spero possa fruire della nuova legge che garantisce la legittima difesa a tutti" ha aggiunto lo stesso Salvini a margine di un vertice in prefettura, a proposito della vicenda del tabaccaio di Pavone Canavese. "Attendendo rispettosamente le comunicazioni della procura, quello che so è che si tratta di un commerciante 67enne incensurato, persona perbene, che deteneva legalmente un'arma, che è stato vittima di 5, 6, 7, 8 precedenti furti e rapine, che stanotte si è svegliato, si è ritenuto in difficoltà, aggredito, ha sparato. Purtroppo qualcuno è morto: però se invece di fare il rapinatore questa persona avesse fatto un mestiere onesto, oggi staremmo parlando di altro".

(Foto e video di TorinoToday)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Pavone Canavese sparatoria tabaccaio 7 giugno 2019 (1)-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Imu e Tasi, ci sono novità: rischio stangata, ma per alcuni sarà conveniente

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

Torna su
Today è in caricamento