Mercoledì, 3 Marzo 2021
Genova

Grana per il governo: viceministro indagato per "spese pazze"

L'accusa per il viceministro delle Infrastrutture Rixi è di peculato: nel processo, che riguarda quanto avvenuto tra il 2010 e il 2012, sono coinvolti anche 18 consiglieri

Edoardo Rixi (FOTO ANSA)

Condanna ad una reclusione di tre anni e quattro mesi per l'accusa di peculato, nel processo per le spese pazze in Regione Liguria avvenute nel periodo compreso tra il 2010 e il 2012. Questa è la pena richiesta dal procuratore aggiunto Francesco Pinto ai danni del viceministro delle Infrastrutture Edoardo Rixi.

Oltre che per Rixi, che è accusato di peculato, sono state chieste condanne per altri 18 consiglieri ed ex consiglieri regionali. Per tre indagati è stata invece chiesta l'assoluzione.

Secondo l'accusa, i consiglieri regionali si sarebbero fatti rimborsare spese personali, tra cui cene, viaggi e addirittura gratta e vinci, spacciandole per spese istituzionali.

Chi è Edoardo Rixi

Nato a Genova l'8 giugno 1974, Rixi attualmente ricopre il ruolo di viceministro del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti nel Governo Conte. Laureato in Economia, la sia carriera politica inizia nel 2002 quando ottiene la carica di consigliere comunale presso il Comune di Genova, in qualità di Capogruppo della Lega Nord. Ruolo che ricopre fino al 2008, quando viene eletto alla Camera dei deputati in Liguria. L'8 giugno 2010 si dimette da deputato e opta per la carica di consigliere regionale della Liguria.

Viene eletto nel Consiglio regionale della Liguria nel 2010 e sceglie di lasciare Roma per Genova, quando la maggioranza era per la giunta di Claudio Burlando. Viene nominato Capogruppo della Lega in Consiglio Regionale, ed è membro di alcune commissioni consiliari regionali. Alle amministrative del 2012 si candida come sindaco di Genova, appoggiato dalla Lega Nord, ma arriva soltanto quinto con il  4,70% dei voti, alle spalle di Doria, Musso, Putti e Vinai.

Il 28 novembre 2014 è nominato dal segretario federale della Lega Nord suo vice insieme a Riccardo Molinari. Il 26 febbraio 2016 viene sostituito da altri due nuovi vice nazionali.

Alle elezioni politiche del 2018 viene candidato (come capolista) alla Camera dei deputati nelle liste della Lega in entrambi i collegi proporzionali liguri, oltre che in quello maggioritario Liguria 04 Genova dove arriva secondo, venendo eletto deputato, come previsto dal Rosatellum. L'11 giugno 2018 viene nominato Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del Governo Lega-M5s, mentre il  13 settembre 2018 il Consiglio dei Ministri lo nomina Viceministro delle Infrastrutture e Trasporti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grana per il governo: viceministro indagato per "spese pazze"

Today è in caricamento