rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Bambini nella rete / Roma

Foto e videochiamate hard con minorenni, arrestato maestro pedofilo

L'uomo, di origini piemontesi, è stato individuato a Roma. Sul suo telefono 144 tra immagini e video a carattere pedopornografico e le tracce di conversazioni a fondo sessuale. Adescava le vittime fingendo di essere un ragazzo

Adescamento minorile, pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico. Sono le pesanti accuse mosse a un insegnante di scuola elementare, arrestato dalla polizia a Roma. Le indagini sono partite in realtà da Brescia dopo che una donna - mamma di una delle presunte vittime - si è rivolta alla polizia postale. L'uomo, cinquantenne di origini piemontesi, si è reso irreperibile per mesi fino a quando è stato individuato nella Capitale.

Nel corso della perquisizione domiciliare e informatica gli agenti hanno sequestrato uno smartphone, all'interno del quale "erano presenti 144 tra immagini e video a carattere pedopornografico". Dlal'analisi del telefono è poi emerso che l'uomo avrebbe adescato altre giovani vittime "con le quali intratteneva videochiamate a sfondo sessuale". L'indagato avrebbe registrato le videochiamate con le minori per conservare le clip video, spacciandosi per un giovane ragazzo grazie all'utilizzo di un software "deepfake" in grado di modificare gli aspetti somatici del volto. 

Il gip di Brescia ha disposto la custodia cautelare a carico del maestro, che è stato immediatamente trasferito in carcere. Le indagini, condotte dalla polizia postale di Brescia, hanno avuto il supporto dei reparti specializzati di Lombardia, Calabria e Lazio con il coordinamento delle procure di Brescia e di Reggio Calabria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto e videochiamate hard con minorenni, arrestato maestro pedofilo

Today è in caricamento