Lunedì, 25 Ottobre 2021
PEDOFILIA

"Spettacoli per 16 euro al mese": ecco quanto costa una baby prostituta

Smantellata una rete internazionale che adescava giovani vittime online. L'operazione ha riguardato 14 paesi. In manette 17 cittadini britannici e altre 29 persone in diversi paesi

Il suo centro operativo era la Gran Bretagna ma i tentacoli di questa rete di cyber-pedofili arrivavano in tutto il mondo: Australia, Stati Uniti, Francia, Germania, Canada, Hong Kong, Olanda, Svezia, Norvegia, Taiwan, Danimarca e Svizzera. Dopo quasi due anni di indagini una vasta operazione congiunta delle polizie di Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia - ribattezzata "Endeavour" - ha portato alla scoperta di una rete internazionale di pedofili sul web che attingeva le sue vittime nelle Filippine. 

L'indagine, avviata nel 2012, ha condotto alla scoperta di un giro di pedofili che diffondeva immagini di abusi sessuali in diretta su internet. "L'osceno traffico" si legge sulla Bbc "è stato organizzato da un cittadino britannico, Timothy Ford, che condivideva le immagini con altri pedofili britannici. Ford già in passato, era stato condannato per lo stesso crimine".

Secondo quanto emerge dalle indagini l'uomo aveva intenzione di acquistare un internet cafè nelle Filippine e affittare delle camere a ore: "Per noi è un gioco" ha scritto Ford a un altro pedofilo con cui era in contatto "ma per loro c'è una differenza tra l'avere un pasto e non averlo". 

A far premere sull'acceleratore gli inquirenti l'ultimo business che stava per iniziare: l'uomo stava organizzando abusi con una donna nelle Filippine, la madre di alcuni bambini, che avrebbero dovuto eseguire quelli che lui definiva "spettacoli" per meno di mille pesos, circa 16 euro, al mese.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spettacoli per 16 euro al mese": ecco quanto costa una baby prostituta

Today è in caricamento