Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Brescia

Pensionata paga la lapide per un ragazzo ghanese annegato nel lago

Grazie alla generosità di questa donna, ora la tomba del giovane - molto conosciuto e amato nella zona - ha una lapide con la sua foto

Una pensionata di Virle, in provincia di Brescia, ha pagato di tasca propria la lapide per la tomba di un 23enne, originario del Ghana, annegato con un amico nell'estate nel 2017 nelle acque del Sebino. 

Onwumere Adusei Mensah si era fatto ben volere da molti a Virle per la sua gentilezza. La pensionata, protettata dal più stretto anonimato, già al momento dei funerali del ragazzo si era attivata per promuovere una colletta nella contrada dove il giovane abitava insieme alla sua famiglia, poverissima, e alla fine aveva deciso di pagare direttamente tutto lei, come riferisce l'Agi

Muore annegato nel lago, pensionata paga per la sua lapide

A un anno e mezzo dalla tragedia, la tomba di Onwumere Adusei Mensah ha una lapide con la sua foto

La morte di Onwumere Adusei Mensah risale al 5 agosto 2017. Lui e l'altro ragazzo che è poi deceduto facevano parte di una comitiva di sette amici che si erano dati appuntamento per trascorrere al lago il torrido pomeriggio estivo. I due ragazzi e un'amica, pur non sapendo nuotare bene, si erano immersi in acqua in un tratto in cui il fondale precipita improvvisamente dopo pochi metri dalla riva. La ragazza è riuscita a mettersi in salvo, mentre i due amici, dopo essere stati soccorsi, sono morti poche ore dopo in ospedale. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionata paga la lapide per un ragazzo ghanese annegato nel lago

Today è in caricamento