Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Pescara

Individuate sei persone nell'hotel Rigopiano: "Sono vive!"

La prima buona notizia dal resort sepolto dalla valanga riaccende la speranza: i soccorritori li hanno estratti e, con l'intervento di cinque elicotteri da Pescara, li stanno trasportando in ospedale. Continuano le ricerche per gli altri dispersi

FARINDOLA (PESCARA) - Sono sei le persone estratte vive dalle macerie dell'Hotel Rigopiano e non otto come riferito in precedenza da altre fonti. Lo ha confermato il responsabile comunicazione dei vigili del fuoco Luca Cari. Gli elicotteri del 118 li stanno trasportando all'ospedale di Pescara. Tra i superstiti ci sarebbero tre adulti e tre bambini bambini. Le loro condizioni di salute. I vigili del fuoco hanno riferito che alcuni dei superstiti "erano sotto un solaio". Tra di loro ci sarebbero anche la moglie e figlio di Giampiero Parete, il primo a dare l'allarme ieri, che invece si sarebbero rifugiati nel vano cucina. Si cerca ora l'altra figlia della coppia che, secondo quanto riferito dalla donna ai soccorritori potrebbe essere in una stanza accanto. 

Oltre alla moglie a al figlio di Giampiero Parete, secondo il Corriere della Sera tra i superstiti ci sarebbero anche il poliziotto di Osimo Domenico Di Michelangelo, la moglie Marina e il loro bambino di sei anni. 

LA SITUAZIONE - Intanto, in condizioni proibitive, si continua a scavare senza sosta tra neve e macerie. Per i soccorritori è stato una notte molto dura alla ricerca dei dispersi. Nella struttura c'erano circa 35 persone, 22 clienti e 7 dipendenti, più qualche altro ospite, ma al momento sono stati trovati solo 4 cadaveri. Ancora incerto dunque il numero delle vittima. 

HOTEL RIGOPIANO: LE PRIME IMMAGINI DEL SALVATAGGIO

I DISPERSI - Almeno 25 i dispersi ancora intrappolati sotto la neve. Sono il proprietario della struttura Roberto Del Rosso e i suoi dipendenti Emanuele Bonifazi (31 anni), Ilaria Di Biase (22), Alessandro Riccetti (33); Marco Tanda (25 anni) e la fidanzata Jessica Tinari; Luciano Caporale (54 anni) e sua moglie Silvana Angelucci (46 anni); i fidanzati Marco Vagnarelli e Paola Tomassini; una delle figlie di Giampero Parete; Stefano Faniello (28 anni) e la fidanzata Francesca Bronzi, 25.

IL RACCONTO DEL PRIMO SOCCORRITORE ENTRATO NELL'HOTEL RIGOPIANO

IL METEO - Nella notte ha smesso di nevicare e le temperature sono risalite attorno allo zero, ma c'è il pericolo di nuovi crolli e di nuove slavine causate dall'appesantimento del manto nevoso, nonostante ciò si continua a lavorare. 

LE POLEMICHE - A poche ore dal disastro infuriano le polemiche per il ritardo nei soccorsi. Nell'albergo in tanti, che erano bloccati sin dalla domenica, erano pronti a lasciare la struttura ma lo spazzaneve non è arrivato, e anche il primo allarme lanciato è stato sottovalutato. La Procura di Pescara ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo. Sembra proseguire, come previsto, lo sciame sismico nel Centro Italia. Nella notte tra giovedì e venerdì, secondo i rilevamenti dell'Istitututo nazionale di geofisica e vulcanologia, sono stati ben 49 gli eventi che si sono susseguiti. Il più intenso 3.1 è avvenuto nella provincia di Rieti alle ore 9.46 ad una profondità di 9 chilometri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuate sei persone nell'hotel Rigopiano: "Sono vive!"

Today è in caricamento