Lunedì, 15 Luglio 2024
Crisi economica / Pesaro e Urbino

Rischia il fallimento e incendia il negozio per intascare i soldi dell'assicurazione

Ennesima brutta storia dovuta alla crisi economica: protagonista la titolare di una parrucchieria in difficoltà che sperava di riscutorere il premio

PESARO. Da subito era parso un incendio anomalo, quasi certamente doloso, dato che la vetrata del negozio si era curvata verso l'esterno, segno che all'interno era avvenuta una miniesplosione. 

E così la polizia di Pesaro ha scoperto, nel giro di poche ore, che ad appiccare il fuoco a un salone di bellezza nella notte tra sabato e domenica era stata la stessa titolare, S.B., 37 anni, originaria di San Severo (Foggia), che ha confessato adducendo come motivo le difficoltà economiche in cui versava. 

Indosso alla donna, gli agenti hanno trovato gli stessi fiammiferi con cui aveva incendiato carta e fazzolettini inzuppati di alcol. 

S.B. avrebbe agito in questo modo perchè l'attività non andava bene e contava di ripianare i debiti e rimettersi in sesto con i soldi dell'assicurazione. 

In più, secondo gli investigatori, avrebbe 'punito' con il rogo i proprietari del negozio - in cui lei era in affitto - che non le avrebbero riconosciuto alcune migliorie da lei apportate al locale. La donna è stata denunciata per danneggiamento a seguito di incendio e simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischia il fallimento e incendia il negozio per intascare i soldi dell'assicurazione
Today è in caricamento