Sabato, 19 Giugno 2021
CRONACA

Omicidio di Pordenone, pistola ritrovata nel laghetto: ha ucciso i due fidanzati

E' stata trovata l'arma del delitto: recuperata dai sommozzatori nel laghetto del parco di San Valentino, alle spalle del luogo dell'omicidio. L'uomo che ha ucciso Trifone Ragone e Teresa Costanza l'ha gettata lì

ROMA - Ora c'è la conferma: la pistola rinvenuta nel laghetto del parco di San Valentino è quella del duplice omicidio dei fidanzati di Pordenone.

Come ricostruisce l'Ansa citando ambienti investigativi, la comparazione tra l’arma e i bossoli rinvenuti sulla scena del crimine dello scorso 17 marzo è già stata fatta nei giorni scorsi dai Ris di Parma e ha dato esito positivo. Quella sera i due giovani, Trifone Ragone e Teresa Costanza, erano stati assassinati nel parcheggio di una palestra. Trattandosi di un accertamento ripetibile, il test sulla pistola non aveva richiesto la presenza di periti di parte ed è stata possibile anche senza l’iscrizione di sospettati nel registro degli indagati.

Domani, invece, è probabile che nel corso dell’incidente probatorio l’esame sulla pistola e la comparazione con i bossoli venga ripetuto alla presenza dei difensori del commilitone e amico di Trifone che è al momento l’unico indagato per il delitto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Pordenone, pistola ritrovata nel laghetto: ha ucciso i due fidanzati

Today è in caricamento