Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Napoli

Pistole, bambini e pentiti: scattano le denunce per i folli festeggiamenti di Capodanno

Il consigliere regionale Francesco Borrelli ha segnalato alle autorità due filmati girati a Napoli e provincia: "Consuetudini malsane e pericolose"

Foto di repertorio

Stanno facendo discutere due video pubblicati a Capodanno sui social e ripresi dal consigliere della regione Campania Francesco Borrelli. In uno, riferisce NapoliToday, un padre esorta i figli a sparare dalla finestra di casa con una pistola scacciacani, in un altro un giovane spara dedicando i colpi "alla faccia dei pentiti". Festeggiamenti per il nuovo anno del tutto assurdi, che il consigliere ha voluto denunciare pubblicamente. 

"Spara a papà, spara"

Il primo filmato è girato all'interno di una casa. L'uomo ha messo i tre figli – tra i 5 e i 10 anni – in fila, e li invita a sparare con la scacciacani per festeggiare il 2020: "Spara a papà, spara".

I bambini riescono con difficoltà a tenere l'arma tra le mani dopo i colpi, visto il forte rinculo. Borrelli ha fatto sapere di aver inviato una denuncia alla Procura dei minori perché l'uomo venga identificato. Poi proprio il protagonista del video ha contattato il consigliere: "Ho dato ai miei bambini quella pistola perché loro, da grandi, vogliono fare i poliziotti", è stata la sua giustificazione.

"Maledetti pentiti"

Ancora più singolare il secondo video. Un ragazzo, dal terrazzo di casa, svuota due caricatori di una pistola - che non è chiaro se sia scenica o vera - insultando i pentiti e dedicando loro i proiettili.

Due minuti di video, che pure Borrelli ha segnalato alle autorità. "Una volta identificati i soggetti si capirà se le pistole erano vere o meno e se si tratta di pregiudicati o peggio di gente che sta scontando pene agli arresti domiciliari – ha specificato il consigliere dei Verdi – Si tratta di una consuetudine malsana, criminale e pericolosa, e per questo va fermata con la massima durezza".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistole, bambini e pentiti: scattano le denunce per i folli festeggiamenti di Capodanno

Today è in caricamento