rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Il caso

Le corna di un poliziotto sui morti della strage di Viareggio

Un agente di polizia "saluta" con il gesto delle corna una nonna che ha perso due nipotini la notte della strage di Viareggio. La sua colpa? Chiedeva giustizia per le vittime

ROMA - Forse un gesto fatto spontaneamente, senza riflettere. Di sicuro un gesto di cattivo gusto, evitabile. Perché quando dall'altro lato c'è una donna che in una sola notte ha perso tutto sarebbe meglio fermarsi prima del limite. E non perché le forze dell'ordine hanno il dovere di essere migliori dei cittadini, questa è utopia e moralismo, ma semplicemente perché sarebbe stato giusto così. 

E invece no. E' l'otto ottobre, la giornata contro l'amianto, davanti a Montecitorio sono radunati cittadini e associazioni che manifestano per ricordare alla politica le loro priorità: fondo per le vittime dell'amianto e messa in sicurezza e bonifica delle aree inquinate. 

VIDEO | Poliziotto fa le corna ai parenti delle vittime della strage di Viareggio

Fra i manifestanti ci sono anche i familiari di alcune delle trentadue vittime della strage di Viareggio che a gran voce chiedono ancora"Verità, giustizia e sicurezza", come recita un loro striscione. I parenti si fermano in uno spazio non autorizzato e aprono uno striscione con i volti dei trentadue morti, i volti dei loro cari. 

29 giugno 2009. Le immagini del disastro

Ed è qui che le solerti forze dell'ordine intervengono per disperdere il "presidio". Nella concitazione una signora, che quel maledetto ventinove giugno 2009 ha perso due nipotini di tre e cinque anni, parla con un agente. Si sentono solo alcune parole della donna, "che non sia successo a loro", ma quello che si vede chiaramente è il gesto del poliziotto. Due dita mostrate alla signora di spalle. "Un paio di corna" dedicate a chi era lì solo per chiedere giustizia per chi non c'è più. 

Un comportamento indegno, ma non nuovo.  In una lettera a luccacittà.net, il "Collettivo 29 giugno" ricorda i quattro anni di aggressioni e violenze da parte delle forze dell'ordine. Quattro anni chiusi da quelle vergognose corna.  

Ieri 8 ottobre eravamo a Roma in Piazza Montecitorio a solidarizzare con l'Associazione esposti all'amianto. Siamo stati ancora una volta "aggrediti" dai poliziotti, ci hanno messo" le mani addosso" e spostate di peso soltanto perchè ci stavamo preparando ad aprire i nostri due striscioni di sempre: i 32 volti dei nostri cari e "Verità, giustizia e sicurezza" per Viareggio. Forse siamo entrati dalla parte sbagliata della piazza, scusateci, non siamo pratici di Roma! Purtroppo, ormai così la Polizia accoglie da 4 anni i familiari delle Vittime della strage di Viareggio, sempre così. Ricordiamo quando ci fu l'inaugurazione di Roma Tiburtina, fummo "caricati" dai poliziotti in tenuta antisommossa e "fummo puntati" con gli idranti da quattro cellulari oltre che essere scortati fino all'autostrada; a maggio, per i funerali dei 9 lavoratori del porto di Genova, prima che aprissimo lo striscione fummo aggrediti e volevano che non si aprisse niente, si pararono davanti per non farli vedere. Ieri, invece, a due donne  hanno messo le mani addosso e spostate di peso, ci hanno strappato di mano i nostri cari, erano solo i visi dei nostri 32 amori che non ci sono più! Ma ieri hanno raggiunto il disgusto totale: un poliziotto ha fatto le corna ad una mamma e nonna di due bambini di 3 e 5 anni morti bruciati quel 29 giugno!!!
Vogliamo sapere il nome di quel "signore" poliziotto perchè, nella nostra lista delle offese che stiamo subendo da 4 anni, questa è una novità, ancora nessuno ci aveva fatto le corna, quindi è fondamentale sapere il nome di questo primo, vincerà un premio!
Povera illusa, io che credevo che la Polizia ci tutelasse e mandasse in galera i delinquenti!
Vogliamo che tutti sappiano e vedano.
Chiedo alla senatrice Granaiola, da sempre accanto a noi, all'onorevole Mariani che ieri è venuta giù dal "palazzo" ed è stata un po' con noi, che intervengano in qualche modo.
Noi vogliamo sapere chi è quel "diligente" poliziotto che fa le corna ad una mamma-nonna!
E' disgustoso, è insopportabile, è vergognoso!
In che mani siamo? Questi ci dovrebbero difendere? No, grazie

Daniela Rombi - Collettivo 29 giugno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le corna di un poliziotto sui morti della strage di Viareggio

Today è in caricamento