Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Bari

È positivo al coronavirus ma va al negozio della moglie: denuncia e attività chiusa

È successo a Toritto, in provincia di Bari. Nei guai sono finiti un uomo di 56 anni, che non ha rispettato la quarantena, e la consorte, che ha consentito ad una persona positiva di entrare nel punto vendita

Foto di repertorio Ansa

Un uomo di 56 anni risultato positivo al tampone per il coronavirus, invece di rispettare la quarantena obbligatoria, è uscito di casa e si è recato nel negozio della moglie per aiutarla nelle sue attività. 

Il caso arriva da Toritto, in provincia di Bari, dove i carabinieri della Compagnia di Modugno, impegnati in controlli anticontagio, hanno sorpreso e denunciato per epidemia colposa il 56enne. 

Allo stesso modo è stata sanzionata la moglie per aver consentito a persona positiva di accedere nell’esercizio commerciale con segnalazione alla Prefettura per la sospensione dell’attività che è stata poi immediatamente chiusa.

Sempre nel Barese, a Biritto, i carabinieri hanno denunciato un 35enne che passeggiava senza mascherina, rifiutandosi di indossarla anche dopo l'invito dei militari. L'alterco si è concluso con gli insulti ai danni dei carabinieri, che sono valsi all'uomo anche una denuncia per minaccia a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È positivo al coronavirus ma va al negozio della moglie: denuncia e attività chiusa

Today è in caricamento