Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Lucca

Un preservativo nel piatto della cena: choc in ospedale a Lucca

Il preservativo era stato "servito" nella coppa con le mele cotte. Per la Asl si tratta di un "atto di sabotaggio". Sul caso indagano i carabinieri

Choc all'ospedale San Luca di Lucca. Una paziente ricoverata in osservazione si è ritrovata un preservativo nel vassoio della cena servita in camera da letto. La donna ha subito avvertito il personale infermieristico che ha segnalato l'accaduto all'Azienda Usl Toscana nord ovest.

Sul caso stanno indagando i carabinieri: per la Asl si tratterebbe di "un atto doloso". La presenza del preservativo nella coppa con le mele cotte sarebbe stato "un sabotaggio".

Agli inizi di settembre a una paziente era stata consegnata fetta di pane con muffa nello stesso ospedale lucchese. In quell'occasione la direzione ospedaliera aveva fatto un sopralluogo di verifica delle cucine, oltre ad inviare un richiamo formale alla ditta incaricata dell'erogazione del servizio. Oltre ai controlli di routine, eseguiti già in maniera costante, erano state avviate verifiche aggiuntive, finalizzate a garantire sempre maggiore sicurezza e qualità del servizio.

La Asl ha chiesto formalmente al concessionario di avviare l'iter per ''sostanziale e completa revisione dell'affido del servizio di ristorazione''.  Una volta individuato il responsabile del gesto, l'Asl ha annunciato che si costituirà parte civile.

In attesa del risultato delle indagini, sono state richieste misure straordinarie di sicurezza e di revisione dell'esecuzione del servizio di ristorazione al gestore dei servizi in concessione. È stata inoltre potenziata la vigilanza del personale sanitario alla fase di distribuzione del vitto al fine di assicurare che vengano svolte in maniera corretta le procedure di consegna del cibo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un preservativo nel piatto della cena: choc in ospedale a Lucca

Today è in caricamento