rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Meteo elettorale

Neve e freddo nei giorni del voto: il meteo tifa astensione

Allerta meteo in tutto il paese. Nevicate al centronord, violenti temporali al centrosud.

Il meteo non vuole che gli italiani vadano a votare. Nessuno scherzo del destino ma molto più semplicemente effetti della prima tornata elettorale invernale della storia italiana.

Per tutto il fine settimana elettorale, come conferma il sito meteo dell'aeronautica militare, sono infatti attese condizioni di diffuso maltempo, con neve al nord e sulle zone interne del centro e piogge anche intense sul resto del Paese.

Sabato 23 febbraio - Al nord, pur in un contesto di nuvolosità diffusa, la prima parte della giornata trascorrerà con scarso rischio di precipitazioni. Dal pomeriggio nubi più compatte accompagneranno il ritorno di piogge diffuse e di neve a quote di bassa collina o di pianura, specialmente sull’Emilia Romagna e, per la serata, su Basso Piemonte e Oltrepo Pavese.

Sulle regioni centrali e sulla Sardegna, molte nubi e piogge intense muoveranno dall’isola al versante tirrenico nella mattinata, interessando tutto il centro peninsulare già da metà giornata, con temporali sparsi sulle regioni tirreniche. In area appenninica, la neve cadrà a quote superiori agli 800 metri, risultando a tratti abbondante.

Al sud, alle nubi ed alle isolate piogge che nella prima mattinata interesseranno l’area ionica e la Calabria, seguirà un temporaneo miglioramento, ma già dalle prime ore del pomeriggio, la nuvolosità tornerà ad aumentare, portando piogge sparse, specie sulla Campania e sulla Sicilia occidentale.

Le temperature non subiranno variazioni importanti, confermandosi su valori piuttosto bassi al nord e al centro e più miti invece sul meridione. Il vento sarà sostenuto su gran parte del Paese, così come accentuato sarà il moto ondoso dei mari.

Domenica 24 febbraio - Sulle regioni settentrionali le prime ore del giorno vedranno ancora nevicate sparse a bassa quota. Successivamente, dal pomeriggio, la neve anche a quote di bassa collina persistendo sulle regioni di nord-ovest e sulla fascia sub-alpina, tenderà ad attenuarsi sul Triveneto e sull’Emilia Romagna.

Al centro, la nuvolosità sarà diffusa e compatta per gran parte della giornata, con piogge e isolati temporali più frequenti sulle regioni del versante tirrenico e sulla Sardegna e con neve in area appenninica limitata alle quote montane.

Maltempo anche sul meridione, con molte nubi e piogge sparse, sebbene le precipitazioni più consistenti siano ancora attese sulle regioni del basso versante tirrenico e da metà giornata iniziarà un progressivo miglioramento.

Le temperature subiranno una nuova diminuzione a partire dalle ore pomeridiane e serali, specie sulle regioni centro-meridionali, mentre il vento, generalmente non forte, subirà una intensificazione sempre dal pomeriggio sulla Sardegna. Moto ondoso dei mari ancora accentuato sulla gran parte dei nostri bacini.

Lunedì 25 febbraio - La giornata di lunedì vedrà ancora cadere la neve anche a quote di bassa collina sulle regioni di nord-ovest, mentre migliorerà il tempo sul Triveneto. Nuove piogge in arrivo sulle regioni tirreniche e sulle isole maggiori nel pomeriggio. Le temperature saranno ancora piuttosto rigide.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve e freddo nei giorni del voto: il meteo tifa astensione

Today è in caricamento