rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Maturità 2014, tracce prima prova

TRACCE PRIMA PROVA MATURITA' 2014 - Tra gli studenti ha spopolato la traccia "tecnologica". Quella sull'Europa la meno scelta. Al secondo posto il tema su Renzo Piano, poi "il dono"

Mentre i maturandi si preparano alla seconda prova di domani, nella prima giornata della maturità il 28,5% dei candidati, quasi un terzo, ha scelto il saggio breve sulla "Tecnologia pervasiva". È quanto emerge dalle rilevazioni condotte dal ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, su un campione di 400 istituti, al termine della prima prova scritta. Al secondo posto, con il 17,7% delle preferenze, c'è il tema di ordine generale "Il rammendo delle periferie", che prende spunto da un articolo dell'architetto e senatore a vita Renzo Piano. Terzo, a pochissima distanza, il saggio breve di ambito artistico-letterario "Il dono", scelto dal 17% dei maturandi.

A seguire (15,5% delle preferenze) il saggio di ambito storico-politico "Violenza e non violenza: due volti del Novecento". E' stato svolto dal 13,3% dei candidati il saggio di ambito socio-economico "Le nuove responsabilità". L'analisi della poesia di Salvatore Quasimodo, "Ride la gazza, nera sugli aranci", ha totalizzato il 4,2% delle preferenze, mentre il meno scelto risulta essere (3,8% delle preferenze) il tema storico "L'Europa del 1914 e l'Europa del 2014: quali le differenze?".

La traccia sulla tecnologia ha raccolto decisamente l'interesse dei candidati: è la più scelta in quasi tutti i percorsi di studio con un picco di preferenze (34%) negli Istituti tecnici. Solo nell'Istruzione artistica la traccia sulla tecnologia è superata di poco da quella sul dono.

DIRETTA TRACCE MATURITA' 2014

Ore 10.30 - La prima prova terminerà alle 14.30 circa, sono sei le ore di tempo a disposizione dei maturandi.

Ore 10.05: Ecco in sintesi le tracce della maturità 2014

  • ANALISI DEL TESTO - La poesia di Salvatore Quasimodo Ride la gazza nera sugli aranci, dalla raccolta Ed è subito sera.
  • SAGGIO BREVE artistico-letterario: il tema è “Il dono”.
  • SAGGIO BREVE ambito scientifico: il titolo è “La pervasività della tecnologia”.
  • SAGGIO BREVE ambito socio-economico: “Le nuove responsabilità”.
  • SAGGIO BREVE ambito storico-politico su “Violenza e non violenza nel novecento”.
  • TEMA DI STORIA “Europa nel 1914 e nel 2014: quali le differenze”.
  • TEMA DI ATTUALITA' da un articolo di Renzo Piano, “Il rammendo delle periferie”: “Siamo un paese straordinario e bellissimo, ma allo stesso tempo molto fragile”.

Ore 9.36 - Il Ministero dell'Istruzione comunica che non sono segnalati intoppi con il "plico elettronico" in nessuna scuola.  "Non è un caso che" l'esame di maturità "sia stato cambiato quattro volte, vuole dire che si capisce che così non funziona, ma fare decidere la vita e il destino professionale molto specialistico di una persona con sessanta domande concentrate in poco tempo, quando tutto il precedente percorso è di tipo qualitativo, mi sembra un punto su cui riflettere". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini a Radio Anch'io su Radio Rai 1.

Ore 9.30 - Sul suo blog la giornalista Marianna Bruschi ha fatto un elenco di tutti gli autori citati nelle tracce della maturità 2014

Ambito artistico-letterario: Il dono.
Grazia Deledda, Il dono di Natale.
Theodor W. Adorno, Minima moralia. Meditazioni della vita offesa.
Marco Aime e Anna Cossetta, Il dono al tempo di Internet
Mark Anspach, Cosa significa ricambiare? Dono e reciprocità.
Enzo Bianchi, Dono. Senza reciprocità

Ambito socio-economico: Le nuove responsabilità.
Wolfgang Behringer, Storia culturale del clima
Amartya Sen, Lo sviluppo è libertà. Perché non c’è crescita senza democrazia
Luce Irigaray, Condividere il mondo
Jacques Attali, Domani, chi governerà il mondo?

Argomento storico-politico: Violenza-non violenza: due volti del Novecento
George L. Mosse, Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti
Walter Benjamin, Per la critica della violenza
Hannah Arendt, Sulla violenza
Mohandas K. Gandhi, Antiche come montagne
Martin Luther King, il discorso

Ambito tecnico-scientifico
Fabio Chiusi, Trans Umano la trionferà
Massimo Gaggi, E il robot prepara cocktail e fa la guerra
Dianora Bardi, La tecnologia da sola non fa scuola
Umberto Galimberti, Psiche e techne. L’uomo nell’età della tecnica

Ore 9.20. Riepiloghiamo.  La poesia di Salvatore Quasimodo "Ride la gazza nera sugli aranci" (della raccolta "Ed è subito sera") per l'analisi del testo. Saggio sull'ambito artistico-letterario su "Il dono". Saggio di ambito scientifico su "La pervasività della tecnologia". Saggio ambito socio-economico su "Le nuove responsabilità". Saggio di ambito storico-politico su "Violenza e non violenza nel '900". Tema storico su "Europa 1914 - Europa 2014, le differenze". Tema di attualità su un brano di Renzo Piano che inizia dicendo: "Siamo un Paese straordinario e bellissimo, ma allo stesso tempo molto fragile".

Ore 9.12 - Dall'articolo di Renzo Piano sull'Italia "fragile", spunto per i maturandi: "Siamo un Paese straordinario e bellissimo, ma allo stesso tempo molto fragile. È fragile il paesaggio e sono fragili le città, in particolare le periferie dove nessuno ha speso tempo e denaro per far manutenzione. Ma sono proprio le periferie la città del futuro, quella dove si concentra l’energia umana e quella che lasceremo in eredità ai nostri figli. C’è bisogno di una gigantesca opera di rammendo e ci vogliono delle idee".

Ore 9.10 - Riportiamo tutto il testo della poesia “Ride lagazza, nera sugli aranci”, che per gli studenti della maturità 2014 è la base dell'analisi del testo. "Forse è un segno vero della vita: intorno a me fanciulli con leggeri moti del capo danzano in un gioco di cadenze e di voci lungo il prato della chiesa. Pietà della sera, ombre riaccese sopra l’erba così verde, bellissime nel fuoco della luna! Memoria vi concede breve sonno: ora, destatevi. Ecco, scroscia il pozzo per la prima marea. Questa è l’ora: non più mia, arsi, remoti simulacri. E tu vento del sud forte di zàgare, spingi la luna dove nudi dormono fanciulli, forza il puledro sui campi umidi d’orme di cavalle, apri il mare, alza le nuvole dagli alberi: già l’airone s’avanza verso l’acqua e fiuta lento il fango tra le spine, ride la gazza, nera sugli aranci".

Ore 9.05 - Il tema storico è sull'Europa, per la precisione sui cambiamenti in Europa dall'inizio della Grande Guerra a oggi: è passato un secolo (1914-2014). Altre tracce: Violenza e non violenza nel '900, Tecnologie pervasive.

Ore 9.02 - C'è anche Renzo Piano tra gli spunti per una traccia - saggio breve. La frase di Piano "Siamo un Paese straordinario ma fragile" è lo spunto su cui gli studenti sono invitati a elaborare il tema.

Ore 9.00 - Confermato. Per le tracce della prima prova dell’esame di maturità 2014 è stato scelto il brano di Quasimodo “Ride la gazza nera sugli aranci” tratta dalla raccolta “Ed e subito sera”.

Ore 8.55 - Per l’ambito artistico il tema del dono, mentre per quello socio-economico "le nuove responsabilità".

Ore 8.50 - Forse, sottolineiamo il forse, la traccia su Quasimodo è "Ride la gazza, nera sugli aranci".

Ore 8.40 -  E' l'anno di Quasimodo, per l'analisi del testo. E' quel che trapela dalle prime indiscrezioni, tutte da confermare. Probabilmente inoltre una traccia di attualità è su "violenza e mondo di oggi".

Ore 8.30 - Diffuso dal Tg1 il secondo codice di accesso per "decriptare" le tracce per il primo scritto della Maturità. Abbinandolo a quello già in loro possesso le commissioni potranno scaricare i temi della maturità 2014.

L'APERTURA DELLE BUSTE -  Il temuto plico online con tutte le tracce della prima prova della maturità 2014 era già a disposizione delle segreterie scolastiche. Per la vera e propria apertura ogni scuola inserisce poi al momento la chiave alfanumerica che verrà comunicata dal ministero in diversi modi, anche sul televideo Rai.

PRIMA PROVA MATURITA' 2014 - Sono 491.224 gli alunni che hanno presentato domanda per la partecipazione all'Esame di maturità. Di questi 469.374 sono candidati interni, 21.850 sono esterni. I candidati nelle scuole statali sono 445.912 e 45.312 nelle paritarie. Le commissioni impegnate nelle operazioni sono 12.105. Secondo i primi dati che stanno affluendo dalle scuole la percentuale di non ammessi all'esame si attesta, ad oggi, attorno al 4,3%. Le tracce sono scelte dal Ministro dell'Istruzione fra le proposte elaborate da un pool di esperti appartenenti al mondo della scuola. Le operazioni di predisposizione delle prove cominciano in autunno.

LE REGOLE - Dalla trattazione sintetica di non più di 5 argomenti, a quesiti a risposta singola (da 10 a 15) o multipla (da 30 a 40), a problemi a soluzione rapida (non più di due), fino allo sviluppo di un progetto o all'analisi di casi pratici e professionali (non più di due). La terza prova scritta è predisposta da ciascuna commissione sulle materie previste dal programma dell'ultimo anno e tenendo in considerazione delle indicazioni del Consiglio di classe.

Durante l'ultima prova gli studenti sono chiamati a rispondere su tutte le materie previste dal programma di studi dell'ultimo anno. L'esame può partire dalla discussione di un percorso interdisciplinare scelto dallo studente (che può sintetizzarlo in una tesina scritta o attraverso lavoro multimediale) e prosegue sempre con un carattere interdisciplinare.

Nel corso di tutte le prove i commissari assicureranno la massima vigilanza. Non sarà consentito l'accesso alle scuole da parte di estranei. Prima dell'inizio delle prove agli studenti sarà richiesto di consegnare i cellulari e ogni altro apparecchio digitale in loro possesso. I banchi, dove possibile, saranno disposti l'uno dietro l'altro, in fila indiana. La Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con il Miur, già da settimane ha intrapreso iniziative di controllo preventivo soprattutto per evitare la diffusione attraverso la Rete di bufale e tracce false che possano trarre in inganno i ragazzi.

SECONDA PROVA MATURITA' 2014 - Giovedì 19 giugno ci sarà la seconda prova scritta: greco al classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al linguistico e pedagogia per il liceo pedagogico. Queste le materie per i principali percorsi liceali. La seconda prova scritta è specifica per ciascun percorso di studi. Le materie sono state individuate e rese note a gennaio con un apposito decreto ministeriale per tutti gli 892 indirizzi di studio e i corsi sperimentali attivi. Per gli Istituti tecnici e professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratica-laboratoriale. Proprio per questo la seconda prova potrà essere svolta, come per il passato, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica. Potranno, eventualmente, anche essere utilizzati i laboratori del proprio istituto scolastico.

Le materie scelte per i principali indirizzi tecnici e professionali sono: Istituto tecnico commerciale (ragionieri): Economia aziendale; Istituto tecnico per geometri: Estimo; Istituto tecnico per il turismo: Tecnica turistica; Istituto tecnico industriale (elettronica e telecomunicazioni): Elettronica; Istituto tecnico industriale (elettrotecnica ed automazione): Elettrotecnica; Istituto tecnico industriale (informatica): Informatica generale e applicazioni tecnico-scientifiche; Istituto professionale per agrotecnico: Economia agraria; Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione: Alimenti e alimentazione; Istituto professionale per i servizi sociali: Psicologia generale e applicata. Per il settore artistico (Licei e Istituti d'arte) la seconda prova avrà un carattere progettuale e laboratoriale (ad esempio architettura, ceramica, marmo, mosaico, oreficeria, ecc.) e si svolgerà in tre giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2014, tracce prima prova

Today è in caricamento