Mercoledì, 16 Giugno 2021
PROCESSI

Amianto alla Olivetti, ribaltata la sentenza di primo grado: tutti assolti

Tra gli altri imputati assolti c’è l’ex ad Corrado Passera e Franco e Carlo De Benedetti. Il legale dell'ingegnere: "Sentenza coraggiosa"

Tutti assolti per le morti di amianto alla Olivetti. La corte  d'appello di Torino ha ribaltato la sentenza pronunciata nel 2016  dal tribunale di Ivrea che aveva condannato 13 persone nell'ambito del processo per le  morti di una ventina di dipendenti Olivetti che tra il 2008 e il 2013 si erano ammalati o erano deceduti per il contatto con sostanze nocive sul luogo di lavoro.

In primo grado il tribunale di Ivrea aveva pronunciato 13 condanne. Per Franco e Carlo De Benedetti, erano arrivate le pene più severe, 5 anni e 2 mesi, mentre Passera era stato condannato a 1 anno e 11 mesi.

Secondo la Corte dunque i 13 imputati non sono responsabili dei decessi avvenuti per mesotelioma pleurico tra il 2008 e il 2013 a causa delle fibre contenute nei processi di lavorazione. Tra gli altri imputati assolti c’è l’ex ad Corrado Passera.

Nella requisitoria  la Procura generale di Torino  aveva chiesto sostanzialmente la conferma della sentenza di primo grado, con alcune variazioni .

Legale De Benedetti: "Sentenza coraggiosa"

"La corte è stata molto coraggiosa nel distruggere questa sentenza ingiusta e finalmente ha reso giustizia a tutte queste persone". Così Tomaso Pisapia, legale di Carlo De Benedetti commenta la sentenza di appello che ha assolto tutti gli imputati per le morti da amianto all'Olivetti. "Ho già sentito il mio assistito - ha aggiunto - è molto contento aveva fiducia nella magistratura e nella giustizia e ha fatto bene". In primo grado Carlo  De Benedetti era stato condannato a 5 anni e due mesi.

La Procura: "Aspettiamo motivazione poi valuteremo impugnazione"

"La sentenza è difficilmente commentabile perché non abbiamo le motivazioni, quindi le aspettiamo e poi valuteremo, se l'assoluzione è sul nesso eziologico, noi riteniamo che le esposizioni successive siano accreditate dal sapere scientifico come rilevanti sempre, e impugneremo in Cassazione". Così, riferisce Adnkronos, il pg Carlo  Maria Pellicano commenta la decisione della Corte d'Appello di Torino  che ha assolto tutti gli imputati nel processo per le morti per amianto alla Olivetti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto alla Olivetti, ribaltata la sentenza di primo grado: tutti assolti

Today è in caricamento