Giovedì, 28 Ottobre 2021
CRONACA

Roberta Ragusa, la svolta: prosciolto il marito Antonio Logli

Il giudice dell'udienza preliminare Giuseppe Laghezza ha pronunciato il dispositivo che dispone "il non luogo a procedere" per Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa in provincia di Pisa

PISA - Non ci sarà alcun processo per Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Questa mattina Logli, indagato per omicidio volontario e distruzione di cadavere, si è recato in Tribunale a Pisa per prendere parte all'udienza preliminare. Ed è proprio al termine di questa, dopo circa due ore di camera di consiglio, che il gup Giuseppe Laghezza ha respinto la richiesta della Procura, dichiarando il non luogo a procedere.

Niente processo, dunque, dopo tre anni di indagini, dubbi e false piste. Logli ha abbandonato il tribunale di Pisa, scortato dai suoi avvocati, uscendo dall'ingresso principale e affrontando senza dire una parola decine di telecamere e giornalisti, poi a piedi ha raggiunto l'auto con la quale era arrivato e che era stata parcheggiata sul retro del palazzo di giustizia. 

Finora Antonio Logli si è rifiutato di rispondere ai magistrati, scegliendo la strada del silenzio o ipotizzando l'allontanamento volontario della moglie. Fu proprio lui a denunciarne la scomparsa la mattina del 13 gennaio di tre anni fa. Anche in assenza di un cadavere, la procura aveva raccolto diversi indizi contro l'uomo, ma non prove certe. Per anni il corpo di Roberta Ragusa è stato cercato nelle campagne circostanti l'abitazione di famiglia e anche nel resto della provincia di Pisa, ma senza trovare nulla che potesse dare un impulso decisivo alle indagini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, la svolta: prosciolto il marito Antonio Logli

Today è in caricamento