rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Proteste / Pordenone

Blitz no ogm ma gli attivisti sbagliano campo: danneggiato raccolto "innocente"

Il mais imbrattato con spray colorato. La rabbia di un agricoltore di Vivaro (Pordenone): "La prossima volta questi signori si facciano almeno accompagnare da un agricoltore"

VIVARO (PORDENONE) - Sono da poco passate le 3 quando, la notte tra venerdì e sabato, un gruppo di attivisti "no ogm" ha fatto irruzione in un campo colorando con uno spray rosso il mais che oggi avrebbe dovuto essere trebbiato.

Ma il blitz non è andato a buon fine. Il gruppetto di persone, infatti, ha imbrattato e reso inutilizzabile il mais di un piccolo podere che si trova vicino a quello di ogm ma che è coltivato con semi tradizionali.

Questi signori si facciano almeno accompagnare da un agricoltore" il commento tra l'ironico e il furioso di Silvano Dalla Libera, vicepresidente di Futuragra, che all'Ansa ha denunciato: "Quello danneggiato è mais tradizionale. Ma noi" ha avvertito l'agricoltore, proprietario però anche di campi coltivati con semi ogm, "non ci faremo intimidire".

Intanto le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli in occasione della trebbiatura del raccolto, partita stamattina anche se la forte pioggia di quete ore potrebbe far slittare il tutto, "rovinando" tanto il raccolto quanto le manifestazioni di protesta "no ogm".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz no ogm ma gli attivisti sbagliano campo: danneggiato raccolto "innocente"

Today è in caricamento