Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Treviso

Residenti in rivolta contro i profughi: proteste e incendi

Notte di tensione a Quinto di Treviso per l'arrivo di un centinaio di rifugiati. Gli abitanti sono entrati negli alloggi destinati ai richiedenti asilo e hanno trascinato in strada mobilia e altri oggetti, bruciandoli per protesta

Foto da TrevisoToday

QUINTO DI TREVISO - Situazione esplosiva nel trevigiano, dove un gruppo di cittadini è sceso in piazza per protestare contro l'arrivo di 101 profughi che occuperanno una trentina di appartamenti sfitti.

Dopo le prime proteste nel pomeriggio, la situazione è degenerata durante la notte, trasformandosi in rivolta popolare. Alcuni residenti si sono introdotti negli appartamenti destinati ai profughi e li hanno svuotati di tutto quello che c'era dentro: divani, televisori, sigarette, vestiti. I mobili e gli altri oggetti sono stati gettati in strada e dati alle fiamme. Un operatore della cooperativa che si occupa dell'accoglienza dei migranti è stato aggredito dopo una lite. Alcune persone hanno passato la notte accampate in tenda davanti alle proprie abitazioni.

I profughi erano stati trasferiti su decisione della Prefettura di Treviso, dopo essere stati ospitati temporaneamente in altre strutture. Tra le paure dei cittadini, quella che la sistemazione decisa dal prefetto non sia provvisoria, insieme alla preoccupazione per la svalutazione del valore delle proprie abitazioni. La collocazione dei profughi a Quinto era stata stabilita attraverso una stipula tra la società immobiliare proprietaria dei condomini e una coop che si occupa della gestione dei rifugiati.  

"Ormai non sono più solo i sindaci a ribellarsi, ma anche i cittadini, in un territorio che continua a pagare un prezzo elevatissimo a causa del dilettantismo di Renzi e Alfano – aveva accusato il governatore della Regione Veneto Luca Zaia - Fa bene la gente a reagire contro un Governo che oggi in un comune da 9.000 abitanti scarica senza preavviso due corriere di clandestini, senza identità, senza storia, senza controlli medici". In giornata Zaia parlerà a Quinto. (da TrevisoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti in rivolta contro i profughi: proteste e incendi

Today è in caricamento