Martedì, 15 Giugno 2021
Televisione

Quinta Colonna, un migrante accusa: "Mi hanno pagato per attaccare la Lega"

Nuove accuse contro la trasmissione di Paolo Del Debbio. Aziz Essalmi sostiene di aver ricevuto del denaro per inscenare un battibecco con il leghista Roberto Marcato. La replica: "Stiamo parlando della parola di un pregiudicato che getta ombre sul lavoro dei professionisti"

Nuove pesanti accuse contro Paolo Del Debbio. Dopo il caso (vero o presunto) del finto rom che si sarebbe finto ladro di auto in cambio di denaro, questa volta ad attccare la trasmissione Quinta Colonna è Aziz Essalmi, marocchino, protagonista il 19 maggio scorso di un collegamento in diretta da Padova.

In quell'occasione Essalmi ha avuto un duro battibecco con il presidente del Consiglio comunale di Padova, Roberto Marcato. Inoltre durante la trasmissione aveva più volte attaccato il sindaco (ultraleghista) di Padova Massimo Bitonci: "Via da Padova, vogliamo le sue dimissioni". 

Intervistato dal Fatto Quotidiano ora il migrante sostiene che la scenetta sia stata montata ad arte: "Mi avevano promesso un regalo. Mi hanno chiamato mentre ero in stazione. C' era un leghista padovano e un giornalista. Mi hanno spiegato quello che dovevo dire".

Essalmi sostiene anche di aver ricevuto 200 euro.

La replica della redazione di Quinta Colonna non si è fatta attendere: "Siamo dei professionisti seri, non sapevamo nemmeno chi fosse l'uomo che è intervenuto in trasmissione. Stiamo parlando della parola di un pregiudicato che getta ombre sul lavoro dei professionisti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quinta Colonna, un migrante accusa: "Mi hanno pagato per attaccare la Lega"

Today è in caricamento