Domenica, 28 Febbraio 2021
Venezia

Rachele Spolaor: si lancia sui binari e salva uno sconosciuto dal treno in arrivo

"È successo tutto in una frazione di secondo, fatico ancora a mettere in ordine i pezzi. Ho visto quell’uomo alzarsi di scatto e l’ho seguito, gettandomi su di lui. Ho agito d’istinto, mi sentivo responsabile di quella vita", racconta. Si è rotta la tibia ma l'uomo è salvo

Lei si chiama Rachele Spolaor, fa la grafica in un'azienda del trevigiano e giovedì sera quando ha visto un uomo lanciarsi sui binari della ferrovia alla stazione secondaria di Mestre si è gettata su di lui nel tentativo di salvarlo. L'uomo, un 35enne di origine rumena, già una volta si era steso sulle rotaie per togliersi la vita. 

"È successo tutto in una frazione di secondo, fatico ancora a mettere in ordine i pezzi. Ho visto quell’uomo alzarsi di scatto e l’ho seguito, gettandomi su di lui. Ho agito d’istinto, mi sentivo responsabile di quella vita. Non ho guardato se nel frattempo stesse arrivando il treno. Non ho pensato a nulla, ho semplicemente fatto quello che avrebbe fatto chiunque", ha detto lei oggi a La Stampa. "Ho provato a sollevarlo. Ho cercato di fare quello che potevo, ma il mio fisico è piuttosto esile. Lui era molto più grande di me e si era lasciato andare. Ho tentato in qualche modo di tirarlo su, quantomeno di spostarlo. Ho gridato aiuto, ma la stazione era praticamente deserta e le poche persone erano tutte molto distanti da noi", ha poi aggiunto. 

A quel punto si è buttata sui binari, non vedendo che arrivava il treno. Il macchinista ha tirato il freno d'emergenza: "Ho visto il treno con la coda dell'occhio solo all'ultimo momento e mi sono buttata verso il marciapiedi, cercando di schiacciarmi il più possibile sul cemento. Ho provato a scansarmi. Il treno mi ha colpito lo stesso, ma me la sono cavata soltanto con un ossicino rotto". Rachele hariportato una frattura della tibia e ora è ricoverata nel reparto di Ortopedia dell'ospedale di Mestre. L’uomo che le deve la vita è stato trasportato, intubato, nel reparto di Rianimazione. Riporta gravi traumi alla testa e alla schiena. Ma non è in pericolo di vita: "«Non so come sta. So solo che è ancora vivo. Se un giorno vorrò incontrarlo? Ancora non lo so. Non so come potrei reagire. Ma l’idea mi spaventa". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rachele Spolaor: si lancia sui binari e salva uno sconosciuto dal treno in arrivo

Today è in caricamento