Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Milano

Centro per migranti imbrattato con svastiche e la scritta "W Salvini"

E' accaduto alla Scuola di cultura popolare a Milano, gestita da un collettivo che si occupa anche di integrazione

Scritte omofobe e svastiche, ma anche slogan come "W Salvini". Sono quelle comparse nella notte tra sabato e domenica nella sede di un'associazione alla periferia di Milano, la Scuola di cultura popolare di via Bramantino (periferia nord della città), gestita da un collettivo che lavora anche su progetti di integrazione per migranti.

Le attività dell'associazione avrebbero dovuto riprendere proprio nei prossimi giorni. Le pareti sono state imbrattate con insulti contro gli omosessuali, simboli nazisti, parole in arabo e frasi come "W Salvini" vergate con vernice rossa. Gli interni sono stati messi a soqquadro, con suppellettili e materiali rovesciati. A denunciare il fatto anche l'associazione antifascista e arcobaleno "I Sentinelli di Milano" e l'ex consigliere comunale Fabio Galesi, che ha pubblicato alcune foto sul suo profilo Facebook: "Oltre il gesto mafio-fascista - dice Galesi - da notare le scritte accanto le svastiche... Abbiamo un ministro degli Interni che inneggia alla violenza. Un gesto ignobile e allarmante che tutte le forze democratiche del Paese devono condannare!?" 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro per migranti imbrattato con svastiche e la scritta "W Salvini"

Today è in caricamento