Lunedì, 21 Giugno 2021
CATANIA

Catania, rapina finisce in tragedia: pensionato ucciso da due banditi

La vittima, Alfio Longo, 67 anni, si trovava a letto con la moglie quando due uomini hanno fatto irruzione nella sua villa di campagna. L'uomo è stato colpito con un ciocco di legno ritrovato in casa dai carabinieri

Il luogo dell'omicidio

Rapina finita nel sangue a Biancavilla, nel Catanese. La vittima, Alfio Longo, 67 anni, si trovava a letto con la moglie quando, intorno alle due di notte, due uomini hanno fatto irruzione nella sua villa di campagna, in contrada Crocefisso.

I rapinatori sarebbero entrati nell'abitazione passando per la finestra della camera da letto. Hanno svegliato marito e moglie, che vivono da soli, e li hanno minacciati per avere soldi e oggetti preziosi. Lui però si è ribellato

Ci sarebbe stata un violento scontro verbale tra la vittima e i malviventi. Dopo aver tramortito l'anziano - un elettricista in pensione -  i due avrebbero costretto la moglie a legarlo al letto con un lenzuolo. Poi lo hanno colpito ripetutamente con un grosso ciocco di legna che i carabinieri hanno ritrovato nella villetta. Fino ad ucciderlo. 

La moglie, Enza Ingrassia, è stata invece portata in soggiorno e legata al divano. L'allarme è stato dato solo all'alba, quando la donna è riuscita a liberarsi e ha trovato il cadavere senza vita del marito. Sul caso indagano i carabinieri del comando provinciale di Catania.

"E' stata una scena orribile, impossibile da dimenticare, la moglie ha chiesto aiuto e noi siamo entrati nella villetta e abbiamo visto il corpo sul letto", ha detto all'Ansa Giuseppe Amato, uno dei tre vicini accorsi. "Lei piangeva - continua - e parlava di una rapina. Abbiamo chiamato il 112 e non abbiamo toccato nulla". (Da CataniaToday)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania, rapina finisce in tragedia: pensionato ucciso da due banditi

Today è in caricamento