Sabato, 27 Febbraio 2021
Chieti

Rapina in villa finisce nel sangue: coniugi picchiati, a lei tagliano un orecchio

Ore di terrore per un'anziana coppia in contrada Villa Carminello a Lanciano. Quattro banditi armati di coltello hanno fatto irruzione in una villa e per due ore hanno tenuti in ostaggio due coniugi cercando una cassaforte che non c'era

Rapina in una villa a Carminiello di Lanciano (Chieti), 23 settembre 2018. FOTO ANSA/WALTER BERGHELLA

Notte di violenza in una villa di Lanciano in provincia di Chieti dove una banda di rapinatori hanno tagliato un orecchio a una donna durante una irruzione avvenuta nella notte tra sabato e domenica 23 settembre. Come racconta Chieti Today gli aguzzini hanno prima massacrato di botte l'uomo e poi minacciato e mutilato la moglie cercando una cassaforte che non c'era.

La rapina è avvenuta in località Carminello, dove una coppia è rimasta per due ore in mano a quattro banditi armati di coltello. Intorno alle 4, quando i malviventi sono entrati da una finestra.

Moglie e marito sono stati picchiati e legati.  Le vittime sono Carlo Martelli, 69 anni, chirurgo cardiovascolare in pensione, fondatore dell' associazione Anffas, e Niva Bazzan. I rapinatori hanno messo a soqquadro anche la stanza del figlio disabile della coppia, ma non hanno toccato il ragazzo.

I quattro assalitori sono poi fuggiti a bordo di una Fiat Sedici della coppia con diverse carte di credito con le quali hanno effettuato dei prelievi prima che venissero bloccate. L'allarme è scattato alle 6, ora moglie e marito si trovano in ospedale.

Legittima difesa: ecco cosa ha in mente il governo 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in villa finisce nel sangue: coniugi picchiati, a lei tagliano un orecchio

Today è in caricamento