Mercoledì, 28 Ottobre 2020
Foto di repertorio
Cronaca

Pretende la tessera del reddito di cittadinanza, botte alla moglie (che lo denuncia)

Arrestato un 27enne nel Catanese. I maltrattamenti andavano avanti da otto anni

I carabinieri di Misterbianco, nel Catanese, hanno arrestato un 27enne del posto ritenuto responsabile di maltrattamenti nei confronti della moglie. La denuncia per lui è arrivata ieri, dopo l'ennesima lite. Stando a quanto riferito dai militari, l’uomo si era da poco trasferito dai genitori e avrebbe pretesto la restituzione della carta del reddito di cittadinanza. Inutili i tentativi della moglie, una 26enne madre di un bimbo di 13 mesi, di fargli capire che il sussidio rappresentava l’unica fonte di sostentamento per lei stessa ed il piccolo. Acceacato dall’ira il 27enne l’avrebbe strattonata facendola cadere a terra.

L’intervento dei militari ha evitato che l’uomo usasse violenza anche sulla madre della 26enne. La giovane è stata visitata dai medici del pronto soccorso del Garibaldi Centro che hanno riscontrato una "contusione su spalla sinistra e regione lombare", con una prognosi di 10 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’episodio, l’ultimo di una lunga serie, ha convinto la ragazza a sporgere denuncia nei confronti del marito, elencando gli innumerevoli episodi nei quali l’uomo, senza apparenti valide motivazioni, si era in passato scagliato contro di lei nel corso degli 8 anni di matrimonio. La donna ha riferito d’essere stata costantemente oggetto del suo atteggiamento aggressivo e mortificante subendo frasi del tipo: “Ora ti ammazzo, non vali niente, fai schifo, sei una testa di (…) te la faccio finire male …”. In un’occasione l’uomo l’avrebbe minacciata con un coltello appuntito, altre volte l’aveva afferrata per il collo nel tentativo di strangolarla. Il 27enne, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere catanese di Piazza Lanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Pretende la tessera del reddito di cittadinanza, botte alla moglie (che lo denuncia)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...