rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Terrasini / Palermo

Perde il reddito di cittadinanza e tenta di dar fuoco alla stanza del sindaco

Aveva appena ricevuto la notizia che avrebbe perso il reddito di cittadinanza, ha fatto irruzione nella stanza del sindaco di Terrasini cospargendola di benzina e minacciando di dar fuoco a tutto

Un disoccupato di 60 anni dopo avere ricevuto la notizia che non avrebbe più ricevuto l'assegno mensile del reddito di cittadinanza si è presentato al Comune di Terrasini e gettando della benzina a terra ha tentato di dare fuoco alla stanza del sindaco, versando parte del carburante anche su se stesso. "Brucio il Comune se non mi aiutate", ha detto al sindaco Giosuè Maniace che ha subito chiamato i carabinieri. Il segretario generale Cristofaro Ricupati ha cercato di dialogare con l'uomo e alla fine è stato il presidente del consiglio comunale Marcello Maniaci a far desistere il disoccupato dal gesto. 'uomo è stato accompagnato dai carabinieri e dai sanitari all'ospedale di Partinico per accertamenti.

Il caos dopo l'sms che sospende il reddito di cittadinanza: migliaia di famiglie non sanno cosa fare 

"Stanno passando dei messaggi distorti in questi giorni" afferma il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci. "I percettori che si sono visti togliere il reddito di cittadinanza vengono sollecitati a rivolgersi ai Comuni. È chiaro che i Comuni da soli, se non c'è uno strumento legislativo, se non c'è il governo, se non c'è un intervento della Regione, non possono essere in grado di aiutare tutte queste famiglie che hanno goduto del beneficio. Come sindaci ogni giorno ci battiamo con l'obiettivo di creare economia ed è quello che stiamo facendo dalla mattina alla sera. Ma è evidente che non possiamo soddisfare la singola richiesta di un soggetto. Con questa persona abbiamo anche cercato un confronto nel tempo e gli sono state anche offerte delle occasioni di lavoro ma ha evidenziato di essere impossibilitato per una serie di presunti problemi fisici".

articolo in aggiornamento

Reddito di cittadinanza, i numeri del caos

  • Da domani 1 agosto perderanno il sussidio 169mila famiglie a fronte di 896mila che percepiscono il beneficio;
  • Entro il 2023 perderanno il sussidio circa 250mila famiglie e entro il 2024 saranno 436mila le famiglie escluse dal RdC o dal sussidio che lo andrà a sostituire.

L'Inps ricorda che le nuove misure destinate a contrastare la povertà saranno due.

Per gli "occupabili" arriva il contributo di "Supporto alla formazione e al lavoro" attivo dal 1° settembre 2023 e che prevede l'accesso a progetti di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale, orientamento e accompagnamento al lavoro per le persone tra i 18 e i 59 anni. È necessario però avere una Isee inferiore a 6mila euro e partecipare alle attività di formazione: in cambio si ottiene un assegno da 350 euro al mese per 12 mesi. Ma non sarà rinnovabile.

Continueranno a ricevere il RdC fino alla fine del 2023 le famiglie composte da almeno una persona over-60, minorenne oppure con una persona diversamente abile. Dal 1° gennaio 2024 queste famiglie riceveranno l'Assegno per l'inclusione che prevede un'integrazione al reddito per le famiglie con componenti minorenni, con almeno 60 anni di età o con disabilità e per le persone in condizione di svantaggio inserite in un programma di cura e assistenza dei servizi socio-sanitari territoriali.

Intanto si apprende che sono in corso contatti tra l'Anci e il ministero del Lavoro per cercare di risolvere alcuni problemi tecnici che causano lo scarto temporale tra il momento in cui viene revocato il Reddito di cittadinanza e l'effettiva verifica sugli aventi diritto (il cui termine ultimo è dicembre): in diversi casi il Reddito potrebbe quindi essere revocato e poi riattribuito. L'Inps non avrebbe inoltre potuto mettere a disposizione tutti i dati dei beneficiari e ciò ha creato difficoltà ai Comuni nel redigere gli elenchi dei nuclei familiari fragili. 

Continua a leggere Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde il reddito di cittadinanza e tenta di dar fuoco alla stanza del sindaco

Today è in caricamento