rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Papa

Addio di Benedetto XVI: così si eleggerà il nuovo Papa

Dal primo marzo in Vaticano si aprono i lavori per l'elezione del successore di Benedetto XVI. Ecco come funziona

Sono 117 i cardinali che entreranno in Conclave dopo le dimissioni di Benedetto XVI. Tale, infatti, sarà il numero di porporati con meno di ottant'anni al giorno del 28 febbraio preannunciato dal Papa per il suo addio. Oggi i cardinali elettori sono 118 (91 gli ultraottantenni), ma il 26 febbraio compie 80 anni - ed esce dunque dal 'collegio elettorale' - il cardinale ucraino Lubomyr Usar.

Dalle ore 20 del 28 febbraio inizierà la "Sede vacante". A quel punto - come stabilisce la costituzione apostolica "Universi Dominici Gregis" promulgata nel 1996 da Giovanni Paolo II, che riprende la costituzione apostolica Pastor Bonus - decadono tutti i capi dei dicasteri della Curia romana, sia il cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone sia i cardinali prefetti sia i presidenti arcivescovi, salvo i segretari dei dicasteri vaticani. Rimangono in funzione il Camerlengo di Santa Romana Chiesa (Bertone), amministratore della Sede Apostolica nell'interregno, il decano del collegio cardinalizio (Angelo Sodano, che però non entra in Conclave in ragione dell'età), il Penitenziere Maggiore (monsignor Manuel Monteiro de Castro), il cardinale vicario di Roma (Agostino Vallini), il cardinale arciprete della basilica vaticana e Vicario Generale per la Città del Vaticano (Angelo Comastri), l'elemosiniere di Sua Santità (mons. Guido Pozzo), nonché il cerimoniere pontificio (mons. Guido Marini), il 'sostituto' della segreteria di Stato (mons. Angelo Becciu), il 'ministro degli Esteri' della Santa Sede (mons. Dominique Mamberti), i nunzi apostolici.

In caso di morte del Pontefice, accertato il decesso iniziano le "novendiadi", ossia i nove giorni consecutivi durante i quali si celebrano le esequie. Questo lasso di tempo, per ovvi motivi, non avrà luogo in questo caso. A quel punto - il primo marzo - iniziano le "congregazioni generali" aperte tanto ai cardinali elettori quanto ai non elettori. La loro durata non è prefissata.

A conclusione di questa prima fase di consultazioni, il cardinale Sodano presiederà la messa "Pro eligendo Papa". Poi inizierà, in cappella Sistina, il vero e proprio Conclave, prevedibilmente, dunque, nei primi giorni di marzo. La fumata bianca che segnala l'elezione del nuovo Pontefice, come è noto, può arrivare dopo molti giorni o - fu il caso di Ratzinger, eletto durante il secondo giorno di Conclave al quarto scrutinio - pochi giorni.

Praticamente sicuro - lo ha sottolineato anche il portavoce vaticano, il gesuita Federico Lombardi - entro la domenica di Pasqua, 31 marzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio di Benedetto XVI: così si eleggerà il nuovo Papa

Today è in caricamento