Mercoledì, 23 Giugno 2021
Isis

Renzi: "No ai raid contro l'Isis, sono un'iniziativa spot"

Il presidente del consiglio a Porta a Porta: "Serve un progetto della comunità internazionale a lungo termine: le iniziative spot servono e non servono". E sull'immigrazione: "L'Italia non è invasa come dice qualcuno"

I raid contro l'Isis in Siria sono "un'iniziativa spot" a cui l’Italia non intende partecipare. A dirlo, in controtendenza rispetto ai premier di Francia e Regno Unito, è il presidente del consiglio Matteo Renzi intervistato da Bruno Vespa.

"In Siria l'Italia non partecipa a iniziative come quelle che Francia e Inghilterra hanno annunciato di studiare. Serve un progetto della comunità internazionale a lungo termine: le iniziative spot servono e non servono". 

Tutto a poche ore dai primi voli di ricognizione dei Mirage francesi che già oggi inizieranno a sorvolare la Siria. Il presidente Hollande ha rimarcato che una delle condizioni della missione è che Bashar Assad se ne vada o sia “neutralizzato”.

All’intervento parteciperà anche la Raf britannica i cui droni, come ammesso dallo stesso presidente Cameron, avevano già colpito in Siria, per la precisione a Raqqa, uccidendo due jihadisti con cittadinanza britannica.

Parigi, al contrario, collabora da un anno ai raid aerei della coalizione internazionale in Iraq, ma aveva fin qui rifiutato di intervenire in Siria, seguendo la linea del "né con Assad, né con l'Isis".

La crisi dei migranti che si è aperta ai confini dell’Ue ha però spinto Hollande a cambiare le sue posizioni. 

RENZI: ITALIA NON E' INVASA - Non altrettanto si può dire del premier Renzi che ieri a Porta a Porta ha rimarcato la linea del governo sull’immigrazione: "Dal mare sono arrivate 170mila persone l'anno scorso, che non sono rimaste tutte in Italia - ha affermato il premier -. Quest'anno siamo sugli stessi numeri: 116.131 a fine agosto.

"L'Italia non è invasa come dice qualcuno, ha una presenza ancora sopportabile, ma il punto è che non possiamo continuare così. Il piano Juncker dice che più di 50mila andranno via dall'Italia, ma vogliamo vedere che questo accada: come si dice a Napoli... ccà nisciun'è fess". Poi ribadisce: "L'Italia non è invasa, la situazione si può sopportare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi: "No ai raid contro l'Isis, sono un'iniziativa spot"

Today è in caricamento