Sabato, 15 Maggio 2021

Riccardo Bossi condannato per truffa

Otto mesi di reclusione per il figlio del Senatùr: "Acquistò due moto d'acqua senza pagare"

Riccardo Bossi, figlio maggiore del Senatùr Umberto, ex leader della Lega Nord

Riccardo Bossi, figlio maggiore del Senatùr Umberto, ex leader della Lega Nord, è stato condannato a otto mesi dal Tribunale di Novara con l'accusa di truffa, per aver acquistato senza pagare due moto d'acqua. I fatti risalgono al dicembre 2014, quando Riccardo Bossi acquistò due moto d'acqua del valore di circa 33mila euro da una società di Caorle. E lo fece, afferma l'accusa, sostenendo di essere l'intermediario di una ditta di Castelletto Ticino a cui aveva chiesto di intestare la fattura.

Truffa delle moto d’acqua: condannato Riccardo Bossi

Le moto arrivarono al magazzino della ditta novarese, e ad attenderle c'era Riccardo Bossi con un amico: al fornitore secondo l'accusa venne dato un assegno intestato a un conto che era già estinto. Bossi ha sempre negato ogni addebito, ma ieri è arrivata la condanna.

Il figlio maggiore di Umberto Bossi è già stato condannato a dieci mesi per una vicenda analoga, per aver acquistato - secondo l'accusa - gioielli e un orologio Rolex in una gioielleria senza pagarli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riccardo Bossi condannato per truffa

Today è in caricamento