Martedì, 11 Maggio 2021
Vicenza

Rientrano dalle ferie: 5 ragazzi positivi al coronavirus, famiglie in quarantena

Nuovo mini focolaio "di importazione" a Bassano del Grappa, Vicenza. Tutto è partito da un 19enne che aveva mostrato i primi sintomi mentre era in vacanza. In isolamento le famiglie

Foto Ansa repertorio

Un mini focolaio di coronavirus "di importazione" si è registrato a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza. Nel dettaglio, l'Ulss 7 Pedemontana nei giorni scorsi ha registrato 5 casi di positività al virus: i contagiati sono cinque ragazzi che si sono recati in ferie in Croazia.

Al ritorno dalle vacanze il 2 agosto scorso, uno di loro, un 19enne che aveva manifestato i primi sintomi già durante la vacanza, è stato sottoposto a tampone ed è risultato positivo. A seguire, in momenti differenti, anche gli altri quattro si sono sottoposti al test scoprendo di aver contratto il coronavirus. Una volta avuti i risultati dei tamponi il dipartimento di prevenzione dell'Ulss 7 ha immediatamente fatto scattare la procedura prevista mettendo in quarantena le famiglie dei giovani.

Nel frattempo la struttura sanitaria Bassanese sta cercando di individuare altri eventuali contatti stretti dei cinque ragazzi contagiati, sui quali verrà eseguito il tampone. L'obiettivo è di dare la dimensione reale del focolaio per cercare di arginarlo prima che si diffonda.

Il monito di Locatelli: "Attenzione durante le vacanze"

"L'Italia è in una situazione tra le più favorevoli al mondo. Però ai vacanzieri raccomandiamo senso di responsabilità. Il virus circola e nel 27% circa dei casi viaggia con gli asintomatici. Rischiamo di poter essere contagiati da persone che stanno bene". E' l'appello a chi sta per andare in ferie lanciato da Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, intervistato dal Corriere della Sera. "L'Italia è messa meglio di tanti altri Paesi - ribadisce Locatelli -. Non è un caso che lo affermi anche il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus in un tweet al ministro Roberto Speranza. Non dobbiamo però vanificare i risultati ottenuti abbandonando la responsabilità nei comportamenti individuali o venendo meno a quelle scelte improntate alla massima prudenza che ci hanno portato fuori dalla situazione più difficile. È un periodo di vacanza che gli italiani si devono meritatamente godere, ma senza dimenticare cosa è accaduto in questi mesi", ammonisce.
 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientrano dalle ferie: 5 ragazzi positivi al coronavirus, famiglie in quarantena

Today è in caricamento