Domenica, 26 Settembre 2021
Immigrazione

Tedeschi contro l'Italia: "Ignorate le leggi sui rifugiati"

Duro attacco all'Italia del ministro degli Interni bavarese, Joachim Hermann, che accusa Roma di ignorare le leggi sui rifugiati per non farsene carico. ”L’Italia in molti casi intenzionalmente non prende dati personali e impronte digitali dei rifugiati per permettergli di chiedere asilo in un altro Paese”

ROMA - Stavolta l'attacco al ministro dell'Interno Angelino Alfano, in tema di immigrazione, arriva dalla Germania, dal ministro degli Interni bavarese Joachim Hermann, che accusa il governo italiano di ignorare le leggi sui rifugiati.

"L'Italia in molti casi intenzionalmente non prende dati e impronte per permettergli di chiedere asilo in un altro Paese", ha detto Hermann. Le norme prevedono che la richiesta di asilo sia fatta nel primo Paese Ue dove arrivano. Saltando l'identificazione, Roma eviterebbe il rimpatrio di quelli identificati in un altro Stato. L'attacco al ministro degli Interni italiano è esplicito: "E' piuttosto sfacciato che Alfano da una parte lamenti l'alto peso derivante dall'arrivo in Italia dei rifugiati attraverso il Mediterraneo, mentre dall'altra non si curi di rispettare le disposizioni europee in materia d'asilo", continua Herrmann.

Le parole del ministro bavarese arrivano dopo l'ennesimo appello all'Ue del leader del Nuovo Centrodestra e la registrazione, giovedì, di un nuovo record in Baviera: 319 richieste d'asilo in un giorno solo. "Uno dei motivi - spiega Hermann - è che una parte considerevole dei rifugiati che arrivano in Italia si mettono in viaggio verso la Germania senza essere passati per il previsto procedimento di identificazione". "Anche gli altri Stati dell'Unione, per questo, possono chiedere all'Italia la relativa solidarietà, cioè il rispetto del sistema comune d'asilo europeo su cui i Paesi dell'Unione si sono accordati - attacca ancora Herrmann, esponente del partito cristianosociale Csu, gemello della Cdu della cancelliera, Angela Merkel. Ciò vale ancora di più oggi, considerato che le crisi in Medio Oriente e la brutale violenza dell'Isis in Iraq farà aumentare la pressione dei rifugiati sull'Europa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tedeschi contro l'Italia: "Ignorate le leggi sui rifugiati"

Today è in caricamento