Domenica, 7 Marzo 2021
Potenza

I ristoranti di Potenza che dopo le 18 regalano cibo invenduto a chi è in difficoltà

“È spaventoso il grido di aiuto che ci è giunto da centinaia di famiglie”, scrivono su Facebook i gestori di Crusco’s, il bistrot che per primo ha lanciato l’iniziativa, seguito per il momento da altri due locali

La vaschette con il cibo invenduto pronto per essere regalo a chi è in difficoltà dal ristorante Crusco's di Potenza (foto Facebook)

Potenza si mobilita per la solidarietà. Alcuni ristoranti della città hanno deciso di donare il cibo invenduto dalla giornata, anziché gettarlo.

L’iniziativa è stata lanciata dal bistrot di cucina lucana Crusco’s. “Sappiamo che ci sono famiglie, persone sole, in grosse difficoltà economiche. Non possiamo e non vogliamo stare a guardare. Ogni giorno tonnellate di cibo invenduto finiscono nella spazzatura”, hanno scritto su Facebook i gestori del locale il giorno dopo l’ultimo Dpcm, annunciando l’intenzione di distribuire dalle 18 alle 18.30 dopo la chiusura “e con la massima discrezione”, il non venduto della giornata “a chiunque si presenti perché in difficoltà”.

“E se casomai avessimo venduto tutto, nessuno andrà via a mani vuote”, assicurano. 

“È spaventoso il grido di aiuto che ci è giunto da centinaia di famiglie”, hanno scritto poi in un altro post il giorno dopo. “Non ci aspettavamo tanta sofferenza e così tante persone in difficoltà. Ringraziamo le tantissime associazioni che ci hanno a loro volta ringraziato e aiutato”. 

Altri ristoranti di Potenza hanno seguito l’esempio di Crusco’s, come il Burbaka e il Verdecrudo. “Noi siamo solo una goccia in un mare di disperazione”, ammettono Linda e Salvatore di Crusco’s, che questa mattina hanno trovato una piantina fuori dal locale, in segno di ringraziamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ristoranti di Potenza che dopo le 18 regalano cibo invenduto a chi è in difficoltà

Today è in caricamento