rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Il caso / Salerno

Al lavoro in ritardo: "Costretti a fare le flessioni e a pagare la colazione a tutti"

La denuncia a Salerno, con allegati alcuni video che riprendono quanto accadeva, è stata presentata dall'Als, associazione liberi specializzandi. Due indagini per fare chiarezza

Gli specializzandi della scuola di ortopedia e traumatologia dell'università di Salerno sarebbero stati costretti a "eseguire dei piegamenti sulle braccia e a pagare la colazione a tutti i presenti" qualora si fossero presentati in ritardo rispetto alle 6:30, ora fissata per l'inizio dello svolgimento dell'attività formativa. Due inchieste interne sui trattamenti che sarebbero stati riservati agli specializzandi sono state già aperte, secondo quanto scrive il Corriere della Sera che riferisce della vicenda, mentre il direttore della scuola è stato sospeso.

"Specializzandi della scuola di ortopedia a Salerno costretti a fare flessioni se in ritardo"

La scuola è frequentata da giovani medici che saranno i futuri ortopedici italiani. La denuncia, con allegati alcuni video che riprendono quanto accadeva, è stata presentata dall'Als, associazione liberi specializzandi. Le indagini interne sono state avviate, una dall'azienda ospedaliera e una dall'università. Il direttore generale dell'azienda ospedaliera, Vincenzo D'Amato, ha giudicato inaccettabile quanto avvenuto, mentre il rettore dell'università, Vincenzo Loia, ha chiesto una relazione approfondita sui fatti.

Proprio in merito all'indagine avviata dall'ateneo salernitano, l'associazione liberi specializzandi ha espresso la propria soddisfazione con un post su Facebook: "Vogliamo complimentarci e ringraziare pubblicamente il rettore dell'università degli studi di Salerno per la pec che ci ha inviato - scrivono - e gli auguriamo buon lavoro nella verifica della verità dei fatti e saremo come Als in vigile e fiduciosa attesa sull'evolversi della vicenda di cui vi terremo aggiornati".

"Siamo soddisfatti che questo avvenimento abbia aumentato la fiducia degli specializzandi verso la nostra associazione: negli ultimi giorni stiamo ricevendo diverse richieste di aiuto inerenti problematiche più o meno gravi e in più dalla prossima settimana partirà la nostra iniziativa del censimento delle email dei direttori di scuola - scrive ancora l'associazione su Facebook -. Molti specializzandi stanno finalmente capendo che, in una scuola in cui ci sono illegalità, gli unici ad avere paura devono essere i professori. Siamo contenti di aver alzato il velo di silenzio su una grave ingiustizia inerente una scuola di specializzazione: Salerno è una sede universitaria in cui abbiamo da poco creato un team di rappresentanti poiché è (o forse era?) una delle roccaforti del SIGM (segretariato italiano giovani medici, ndr): chissà come hanno fatto, durante i loro molti anni di "rappresentanza" a Salerno, a non accorgersi delle vessazioni che accadevano in questa scuola, che sembra vadano avanti da anni e anni".

flessioni ritardo lavoro scuola medica salerno-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al lavoro in ritardo: "Costretti a fare le flessioni e a pagare la colazione a tutti"

Today è in caricamento