rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sospiro di sollievo / Campobasso

Ritrovata la bimba scomparsa: sola e al freddo tutta la notte, ma sta bene

La bambina sarebbe stata individuata in mezzo ai rovi da un elicottero della polizia: si trovava a un chilometro e mezzo da casa

La piccola Nicole è stata ritrovata. A quanto si apprende la bimba di 5 anni dispersa da ieri sera a Sant'Angelo Limosano, in provincia di Campobasso, si trovava non lontano da casa: ha passato la notte al gelo, ma ora è in salvo. I soccorritori l'hanno cercata ininterrottamente per 12 ore. La bambina "è stata individuata da un elicottero della polizia di Stato con a bordo gli uomini del Soccorso Alpino" si legge in un tweet del Soccorso Alpino. Le sue condizioni di salute non desterebbero preoccupazione, ma la bimba è stata sottoposta a accertamenti sanitari. Secondo le prime informazioni, Nicole si trovava a circa un chilometro e mezzo di distanza dalla casa di campagna in cui vive con i genitori, nella frazione di Fonte San Pietro.

Bimba ritrovata Campobasso-2

Non sarebbe stata trovata vicino al campo sportivo del paese (come riferito in un primo momento), ma in un boschetto vicino casa. ''Quando è stata ritrovata era infreddolita in mezzo ai rovi" ha raccontato all'Adnkronos il sindaco di Sant'Angelo Limosano, William Ciarallo, parlando del ritrovamento della piccola Nicole. Il primo cittadino ha poi aggiunto che la bimba è stata portata al campo sportivo in un secondo momento, il punto più vicino per far atterrare l'elicottero che l'ha ritrovata.

La scomparsa: ore di angoscia, poi il sospiro di sollievo

La bambina era scomparsa ieri sera, sabato 2 aprile, dalla frazione di Fonte San Pietro, nel comune di Sant'Angelo Limosano, in provincia di Campobasso. Alle ricerche hanno partecipato i vigili del fuoco, carabinieri e polizia, ma anche molti abitanti. Sono centinaia gli uomini che hanno setacciato la zona dalla mezzanotte di ieri, e poi anche questa mattina, nel tentativo di trovare la bambina. Per fortuna è arrivato il lieto fine. 

La piccola Nicole sarebbe uscita di casa approfittando di un momento di distrazione generale: per farlo avrebbe accostato una sedia sotto alla finestra che si trova al piano terra, a circa un metro di altezza. Il sindaco di Sant'Angelo Limosano, William Ciarallo, ha fornito una prima ricostruzione dei fatti: ''La bimba stava giocando e la mamma le ha detto di mettere a posto i giocattoli. Poi la mamma è andata a dare il latte al fratellino di un anno a mezzo e a metterlo nel letto. Quando è tornata nella stanza non ha trovato più la bambina. Hanno trovato una sedia vicino alla finestra del piano terra e la finestra aperta''. La masseria è attaccata a un bosco dove si sono subito concentrate le operazioni di ricerca. La zona è stata battuta sia a piedi che con i droni che con l'elicottero. Alla fine per i genitori è arrivato il sospiro di sollievo. 

''L'attività di protezione civile messa in campo da tutte le forze regionali impegnate nella ricerca ha dato i suoi frutti" ha fatto sapere il governatore del Molise Donato Toma. "Mi dicono che la bimba è stata visitata dal 118 e pare stia bene''. 

Il sindaco commosso: "Abbiamo fatto il massimo"

''Sono molto contento" ha detto il sindaco di Sant'Angelo Limosano, William Ciarallo, con la voce rotta dalla commozione. "Voglio ringraziare tutti perché veramente hanno contribuito tutte le forze dell'ordine, i vigili del fuoco anche con i droni e gli elicotteri, i volontari, i tartufai e i cacciatori, che hanno battuto per tutta la notte i terreni. È stato fatto il massimo che si poteva fare'', ha aggiunto parlando con l'AdnKronos. ''Ho sentito la vicinanza di tutta la regione, dei miei colleghi sindaci che hanno mandato le squadre di protezione civile dei propri paesi. È stato fatto un lavoro di squadra, ho percepito una regione forte, una regione solidale che ha risolto questa situazione nel migliore dei modi''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovata la bimba scomparsa: sola e al freddo tutta la notte, ma sta bene

Today è in caricamento