rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Droga / Roma

Cocaina in barca a vela dai Caraibi a Roma. 5 arresti

Tre traversate oceaniche sono state compiute da un uomo arrestato ad Alghero per conto di una rete di spacciatori romani. La prima settembre 2005. La seconda nel giugno 2009 e la terza nel settembre 2011. Per un carico totale di oltre mille chili di droga

Dai Caraibi all'Italia in barca a vela. Una vera impresa per chiunque. Evidentemente non per 5 persone che sono state arrestate nella mattina di martedì a Roma con l'accusa di aver importato in Italia, nel corso di tre traversate oceaniche dal Sudamerica, un totale di 1092 chilogrammi di cocaina a bordo di imbarcazioni a vela

Sei le perquisizioni effettuate su delega del pm nei confronti di 5 indagati. L'indagine, rinominata "Alga", è stata avviata dal Ros nel dicembre 2011 dopo l'arresto di una persona ad Alghero accusata di aver trasportato a bordo della propria barca, un natante a vela battente bandiera francese e proveniente dai Caraibi, 503 chilogrammi di cocaina.

Le indagini hanno poi accertato che l'uomo aveva alle spalle una vera e propria organizzazione criminale con base nella Capitale. Ed è stata proprio la collaborazione dell'uomo, che ha raccontato di tre distinte importazioni di cocaina dai Caraibi, tra il 2005 e il 2011 per un totale di 1092 chilogrammi, a portare i militari ad accertare e trovare riscontri sulle tre operazioni in "import": la prima, nel settembre 2005, di 300 chili ci coca. La seconda, nel 2009, di 259 e la terza, nel settembre 2011, di ben 503 chilogrammi di cocaina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina in barca a vela dai Caraibi a Roma. 5 arresti

Today è in caricamento