Martedì, 20 Aprile 2021
Roma

Roma, travolto e ucciso a 14 anni: gli amici ridipingono le strisce sul luogo dell’incidente

Ricolorate tutte di bianco tranne una, pitturata di rosso. Il gesto degli amici dell’adolescente morto all’Infernetto dopo essere stato investito da un 22enne, accusato di omicidio stradale. Il quartiere si mobilita per chiedere più sicurezza

Una striscia pedonale pitturata di rosso per indicare il punto dove Mattia stato investito ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Le strisce pedonali sul luogo dell’incidente dove è morto Mattia R. sono state ridisegnate e ridipinte di bianco. Tutte tranne una, che è stata invece colorata di rosso. A farlo sono stati gli amici del 14enne travolto e ucciso nella serata di lunedì scorso all’Infernetto, a Roma, da un 22enne risultato positivo alla cannabis e in stato di fermo nel suo domicilio con l’accusa di omicidio stradale.

Un gesto spontaneo, quello degli amici del ragazzo, che aveva appena finito di festeggiare la fine dell’anno scolastico, insieme alla fiaccolata che ha visto partecipare non solo i compagni e gli amici di Mattia, ma anche diversi residenti dell’Infernetto e del X Municipio. Il quartiere ora chiede chiede più sicurezza stradale e più controlli: autovelox, ma anche dossi per costringere le auto a rallentare.

infernetto fiaccolata mattia roperto-2

(foto Francesca D'Avello - RomaToday)

Secondo la ricostruzione, Mattia si trovava sulle strisce pedonali di via Francesco Cilea quando è stato colpito in pieno dalla Peugeot 108 guidata dal ragazzo. Sull’asfalto nessun segno apparente di frenata, l’utilitaria si è fermata 30 metri dopo di fronte all’ingresso di una scuola. Sul posto erano accorsi, oltre agli amici che erano con lui, anche i genitori di Mattia, appena sentito l’impatto.

Sul web è partita una petizione lanciata dal quartiere. L’iniziativa ha superato le 4.000 firme e prosegue: si chiedono attraversamenti pedonali rialzati e si evidenzia l'altissima pericolosità di strade come via Wolf Ferrari, via Giordano e la stessa via Cilea, dove si trova peraltro una delle scuole elementari e medie frequentate dai ragazzi della zona. La presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo ha commentato su Facebook: "Non ci sono parole per esprimere il dolore per ciò che è successo a Mattia, vittima della strada, travolto mentre attraversava sulle strisce. Una tragedia immane per la quale tutta l'amministrazione del X Municipio si stringe intorno alla famiglia. Tanti sono i temi che questo episodio solleva, primo fra tutti il fatto che quando si guida si deve essere perfettamente lucidi. Venerdì un gruppo di cittadini del quartiere Infernetto sarà ricevuto in Presidenza".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, travolto e ucciso a 14 anni: gli amici ridipingono le strisce sul luogo dell’incidente

Today è in caricamento