Lunedì, 1 Marzo 2021
Monza e della Brianza

La Rsa in cui sono morti 14 anziani in 20 giorni

Tamponi su tamponi nella struttura Villa Teruzzi di Concorezzo (Monza). Dodici degli anziani poi deceduti sono risultati positivi al test per verificare la presenza del coronavirus

Il bilancio è più pesante ogni giorno che passa. Da inizio ottobre sono saliti a 14 i morti nella Rsa Villa Teruzzi di Concorezzo (Monza), dodici dei quali risultati positivi al tampone per verificare la presenza del coronavirus. I contagi hanno colpito anche il personale sanitario nelle scorse settimane.

Concorezzo (Monza): gli anziani morti nella Rsa 

I numeri sono stati confermati dal sindaco della cittadina alle porte di Monza, Mauro Capitanio: "Ieri sera - scrive su Facebook - si è tenuta la commissione di vigilanza della Rsa e questa sera incontrerò insieme all'assessore Walter Magni una delegazione dei parenti".

Nella Rsa gestita da Coopselios, questa settimana saranno eseguiti altri tamponi di controllo agli ospiti a conclusione del periodo di quarantena previsto dal protocollo. Al momento sono presenti 32 anziani nella struttura e resta ricoverata in ospedale la prima ospite trovata positiva al tampone a inizio ottobre. "L'interesse primario della comunità concorezzese è la salute degli ospiti in struttura e attiveremo tutti i canali con gestori, Ats e parenti perché questo interesse sia protetto nel migliore dei modi, incrementando se necessario i livelli di sicurezza", sottolinea il sindaco. Tutte le energie sono messe in campo per far fronte alla situazione complessa.

Zangrillo: "Io sono per dire la verità, il virus è tornato a mordere"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Rsa in cui sono morti 14 anziani in 20 giorni

Today è in caricamento