Domenica, 13 Giugno 2021
Svaniti attrezzature, sogni e sacrifici / Bari

Rubato il furgone degli atleti della nazionale di calcio in carrozzina: anche Checco Zalone condivide il loro appello

Il furto a Trani, mentre era tutto pronto per partire alla volta del primo ritiro di Powerchair Football a Jesolo. L’attore e regista pugliese si rivolge ai ladri

Aggiornamento ore 22:00 - È stato ritrovato nella serata di oggi sulla strada tra Trani e Andria, in contrada Puro, il furgone rubato la scorsa notte alla associazione Oltre lo sport di Trani. A segnalare il mezzo ai carabinieri è stato un cittadino che ha contattato il 112. Nel furgone sono state trovate le attrezzature, il materiale sportivo e le sedie a rotelle con motore elettrico per il calcio in carrozzina. Il mezzo è danneggiato nella parte relativa al blocco di accensione. I militari hanno contattato il titolare della societa  sportiva per la restituzione.

Era tutto pronto per la partenza e per coronare un sogno, quello del primo ritiro nazionale a Jesolo degli atleti di Powerchair football in Italia, il calcio in carrozzina elettrica. Ma ignoti hanno rubato a Trani (Bari) il furgone della Asd Oltre Sport, la prima squadra pugliese di calcio in carrozzina, pronta per partire. Un duro colpo, che rischia di spegnere quel sogno a lungo cullato anche in questi difficili tempi di pandemia. Dentro c'erano le attrezzature sportive e le carrozzine da gioco, ma non solo.

Il furto è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, nei pressi della Chiesa dei Santi Angeli Custodi. "Nel furgone ci sono le nostre carrozzine da gioco, le attrezzature e soprattutto i nostri sogni e sacrifici. Vi prego condividete e aiutateci a ritrovarlo", è l’appello pubblicato su Facebook da Famiglie Sma, l’associazione che rappresenta le persone con atrofia muscolare e che ha contribuito all’acquisto del furgone.

L'appello dopo il furto del furgone della squadra di calcio in carrozzina, anche Checco Zalone scrive i ladri

"Era il nostro primo appuntamento in maglia azzurra", ha detto l’atleta Anita Pallara anche presidente di Famiglie Sma. Lei, insieme ai colleghi pugliesi Ilaria Mesaroli, Donato Grande, Vincenzo Apruzzese e Pasquale Troccoli, è tra i sette convocati in Nazionale a Jesolo. "In un momento storico causato da un lungo periodo di inattività per tutti gli sport, noi siamo riusciti a concretizzare i nostri obiettivi senza mai darci per vinti. Questo furto è un colpo durissimo", ha aggiunto. 

L’appello degli atleti è stato condiviso anche dall’attore e regista pugliese Checco Zalone, che aveva già prestato il proprio volto alle campagne di Famiglie Sma. Zalone, al secolo Luca Medici, ha scritto rivolgendosi direttamente agli ignoti autori del furto, che hanno preso il furgone sul quale erano ben visibli i loghi delle due associazioni: "Messaggio ai ladri del furgone dei miei amici Sma: c’è speranza per tutti, persino per voi".  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubato il furgone degli atleti della nazionale di calcio in carrozzina: anche Checco Zalone condivide il loro appello

Today è in caricamento